Fontanarossa, potenziate misure di sicurezza

Al terminal potrà accedere soltanto chi parte

Versione stampabileSend by email

CATANIA – Per tutti il mese di marzo la Sac ha modificato le misure di sicurezza dopo gli attentati di Bruxelles. La decisione – come ha spiegato la società che gestisce l’aeroporto di Fontarossa - è dell'Autorità di Pubblica Sicurezza che ha previsto un incremento delle misure di prevenzione e controllo nell'Aeroporto di Catania per motivi di ordine pubblico e a tutela dell'incolumità dei passeggeri e dei lavoratori aeroportuali. 

Accesso al Terminal

L'accesso al terminal sarà consentito soltanto ai viaggiatori muniti di biglietto aereo cartaceo o di carta di imbarco anche digitale (su smartphone o tablet, per coloro che hanno effettuato il check-in on line).

Rampa Partenze

Non sarà possibile accedere con mezzi privati alla rampa delle Partenze per accompagnare i passeggeri. L'accesso sarà consentito soltanto alle vetture con a bordo passeggeri a ridotta mobilità ai taxi, agli Ncc (noleggio con conducente), agli autobus urbani e a quelli interprovinciali.

Navette private

La rampa Partenze è chiusa anche per le navette dei parcheggi privati, degli hotel e dei tour operator che potranno caricare e scaricare i propri passeggeri negli stalli dedicati agli Ncc e limitrofi all'area manutenzione Sac (piano Arrivi, dopo parcheggio P1)

Parcheggio gratis per 30'

Per venire incontro agli utenti, Sac ha esteso fino a 30 minuti la franchigia gratuita in tutti e quattro i parcheggi del sedime aeroportuale (P1, P2, P3 e P4).

All'aeroporto di Palermo

Nelle aree dell’'Aeroporto “Falcone-Borsellino” è stato potenziato il pattugliamento con unità cinofile, nell’ambito dei controlli interni sui viaggiatori che transitano dallo scalo aereo, rafforzando il controllo delle aree esterne. È una delle decisione assunta dal prefetto di Palermo, Antonella De Miro al termine dell’incontro convocato in seguito alla riunione del Comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica. Innalzato anche il livello dei controlli ai passeggeri presso gli accessi ai varchi portuali. De Miro ha presieduto stamane una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia a cui hanno partecipato il questore, il comandante provinciale dei carabinieri, il comandante provinciale della guardia di finanza, il comandante della capitaneria di porto, il dirigente zona 7^ polizia di frontiera, il dirigente del compartimento polizia stradale, il dirigente della polizia di frontiera marittima, il dirigente della sezione polizia stradale, il dirigente della polaria, il dirigente della polizia ferroviaria e il presidente dell’autorità portuale. 
“

È stato effettuato un aggiornato punto di situazione sulla attuazione - afferma una nota - delle vigenti pianificazioni antiterrorismo, elaborate in esecuzione delle direttive già nel tempo impartite dal Ministero dell’Interno”. È stato ulteriormente innalzato il livello di sicurezza anche mediante il potenziamento dei posti di blocco specie nel centro urbano del capoluogo, per il controllo di persone e mezzi circolanti. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

In primo piano

Ti potrebbero interessare

#LETUEEMOZIONIINUNOSCATTO