home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Venditore ambulante di ricci multato nel porticciolo di Ognina

I ricci, ancora vivi, previo parere dell’Asp veterinaria, sono stati immediatamente rigettati in mare

Catania - Personale del Commissariato Borgo-Ognina, durante un’attività di controllo del territorio notava alcune mute subacquee poste su una ringhiera nei pressi del porticciolo di Ognina.

Insospettiti da tale circostanza, gli operatori di polizia ponevano in essere un’attività di osservazione che permetteva di accertare la presenza di un individuo che dopo aver scaricato dalla propria autovettura due sacche stracolme di ricci ancora vivi (circa 300), li poneva all’interno di un carrello posto di fronte ad un noto esercizio commerciale, al fine di venderli. Il tutto avveniva con l’assenso del titolare della sopra citata attività commerciale. Essendo il venditore privo di qualsivoglia autorizzazione, si procedeva ad irrogargli la sanzione amministrativa di cui dell’art. 2 D.M. 12/01/1995 che punisce chiunque detenga e/o peschi a titolo non professionale specie ittiche in numero superiore a 50 esemplari.

I ricci, ancora vivi, previo parere dell’Asp veterinaria, venivano immediatamente rigettati in mare.

Successivamente si procedeva a sanzionare anche il titolare del succitato esercizio commerciale per aver occupato abusivamente parte del marciapiede e del manto stradale con un frigo e con tavoli e sedie, creando intralcio non solo ai pedoni ma anche alla circolazione stradale. Stamani a seguito di un ulteriore sopralluogo, veniva nuovamente accertato e contestato il reato di invasione di terreni poiché, di fatto, la situazione era rimasta pressoché invariata rispetto al giorno precedente.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO