WHATSAPP: 349 88 18 870

Il capo della Polizia Gabrielli inaugura nuovo Commissariato a Librino

Breve cerimonia ufficiale per la nuova sede di Villa Nitta

Catania - Il capo della Polizia Franco Gabrielli ha inaugurato il nuovo commissariato di Polizia a Librino. Seppur già operativo da qualche mese nella nuova sede a Villa Nitta nel popoloso quartiere periferico della città, il commissariato è stato inaugurato questa mattina, alla presenza del Questore di Catania Marcello Cardona, con una cerimonia ufficiale a cui hanno preso parte diverse autorità cittadine.

Operativo nel quartiere di Librino dal 1988, il Commissariato di P.S. ha avuto nel quartiere diverse sedi fino ad arrivare a quest'ultima dopo un'attenta ristrutturazione del Comune. 

VIDEO

Alla breve cerimonia, presenti anche il sindaco di Catania Enzo Bianco e il prefetto Maria Guia Federico, è stata caratterizzata dall’esibizione del coro dei giovani studenti delle scuole del quartiere che hanno preso parte al progetto del PON Sistema “Musica e legalità”.

 «Il tema degli organici riguarda tutto il territorio nazionale ed è datato perché è anche il frutto di una dissennata politica che ha bloccato il turn-over. Adesso stiamo lentamente recuperando, ci sono stati due interventi straordinari, compreso quello della legge di bilancio del 2016, ovviamente i guasti nel tempo hanno bisogno di tempo per essere sanati - ha affermato Gabrielli - . La prospettiva - ha aggiunto - è che se ci sarà una nuova significativa immissione di risorse per quanto ci riguarda questi territori avranno sicuramente la prevalenza su altri contesti».

- «La dignità di un posto di lavoro qualifica e incentiva la qualità del lavoro delle nostre donne e dei nostri uomini. Ma lo è anche per i cittadini perché questi luoghi hanno senso se si rivolgono ai problemi delle persone - ha continuato il capo della Polizia -».
«In un territorio così complesso, ricco purtroppo anche di tante negatività - ha osservato il prefetto Gabrielli - questo commissariato è un motivo di speranza, di riaffermazione della legalità anche in questo territorio». Il capo della polizia ha sottolineato che «non basta da solo il tema sicurezza per lo sviluppo della legalità, perché il primo presidio è la scuola e tutto quello che ruota attorno alla formazione».


Il nuovo commissariato di Librino al momento ha in servizio 26 poliziotti, per una pianta organica che al momento è sottodimensionata. «Catania - ha ricordato invece il prefetto - da questo punto di vista complessivamente è sotto del 2%, di fronte a una media nazionale del 13%. Ovviamente appena sarà possibile arriveranno donne e uomini per incrementare i servizi».
Per il questore Marcello Cardona la nuova sede del commissariato di Librino «è un simbolo importante per Catania» e la sua inaugurazione è «un giorno speciale per noi e per la città». Secondo il prefetto Maria Guia Federico «è una pietra miliare per la legalità del rione e per l’enorme numero di catanesi perbene che ci vive». «A Librino - ha ricordato il sindaco Enzo Bianco - vivono circa 80mila persone, quante abitano in una media città italiana. Abbiamo messo in moto le potenzialità del rione e abbiamo aperto la prima scuola superiore e adesso trasformato una masseria abbandonata in un bellissimo posto perfettamente funzionante».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa