home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ortaggi in sacchi sigillati ma custoditi in bagno: scatta multa di 2000 euro

Gli agenti del Commissariato catanese di "Borgo Ognina", li hanno trovati in un panificio di Motta Sant'Anastasia. Ispezione anche in un bar dello stesso comune

Catania - Non si fermano i controlli degli agenti del Commissariato di Polizia "Borgo Ognina", che questa volta hanno ispezionato un bar e un panificio a Motta Sant'Anastasia, in provincia di Catania.

Al titolare del bar "Old Time" è stata elevata una sanzione amministrativa per l’occupazione abusiva di un ampio spazio di suolo pubblico - circa 60 metri quadri - e, per tale motivo, sono state anche sequestrate e affidate in custodia giudiziale allo stesso, 36 sedie, 10 tavoli e il gazebo. Personale dell' Asp, altresì, ha imposto al titolare alcune prescrizioni riguardanti le piastrelle incrinate e le zone di pareti e soffitti imbrunite dai vapori di cottura. Quanto al resto, il controllo è risultato regolare.


Al titolare del panificio, che si trova in via Regina Elena, è stata invece contestata la sanzione di 2.000 euro perchè nella zona-laboratorio di panificazione vi erano carenze in materia di pulizia e nel locale WC, anche se ampio, vi erano ortaggi (patate e cipolle) in sacchi sigillati. E' stata anche sequestrata una significativa quantità di formaggio (50 kili di tuma) per mancanza di tracciabilità e, previo parere dell’Asp sulla bontà dell’alimento, donato all’oratorio gestito da “Suor Ausilia”, del quartiere di Librino e presso la locanda del Samaritano, gestito da padre Mario. Infine, l’attività non era in regola con la tenuta delle schede di registrazione del piano di HACCP (manuale di autocontrollo).

Contestualmente, in via Archimede, unitamente alla Polizia Municipale del Reparto Annona, è stato controllato un esercizio commerciale gestito da cittadini extracomunitari di nazionalità cinese e, nella circostanza, sono stati sequestrati 4.692 accendini ritenuti pericolosi poiché privi del meccanismo di sicurezza per bambini e, per tale motivo, il titolare è stato indagato.

Altresì, è stato sequestrato un ingente quantitativo di merce sprovvista di marcatura CE (lampadine, torce a led, calcolatori elettrici, materiale elettrico vario eccetera); la suddetta merce è stata sequestrata e al titolare è stata irrogata la sanzione di euro 5.160.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO