home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, imbrattata l'effigie di Sant'Agata in via Dusmet

Il sindaco Bianco: «Un atto esecrabile, blasfemo, che urta e offende la città e la sensibilità di ogni catanese»

CATANIA - «Un atto esecrabile, blasfemo, che urta e offende la città e la sensibilità di ogni catanese». Così il sindaco di Catania Enzo Bianco apprendendo che l’immagine di Sant'Agata in via Dusmet è stata imbrattata da ignoti.

«Al di là del sentimento religioso ferito e oltraggiato - continua Bianco - in un periodo in cui il sentimento religioso dei catanesi giunge alla sua massima espressione, c'è da chiedersi: perché dissacrare, oltraggiare, offendere, quanto di più alto e sacro? Un’azione inaccettabile anche dal punto di vista laico e civico, estranea a qualsiasi forma di convivenza civile. Sono certo - sottolinea il sindaco - che a commettere questo vero e proprio delitto non sia stato il 'devoto' catanese e che le Forze dell’Ordine possano presto fare chiara luce sul gravissimo fatto affinché i colpevoli, non solo paghino secondo le leggi dello Stato ma siano anche esposti al ludibrio del popolo di Catania».

Bianco lancia «un appello a tutti i catanesi affinché chi abbia visto qualcosa, qualsiasi cosa, lo riferisca agli inquirenti in maniera da aiutarli nel loro lavoro di indagine». «Dobbiamo essere uniti tutti - conclude il sindaco di Catania - senza alcun distinguo, nel condannare questo atto spregevole e oltraggioso». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO