WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, controlli nei bar, in due condizioni igieniche precarie

Cibi congelati venduti per freschi e presenza di blatte nei labiratori. La Polizia ha chiesto la chiusura di altri due bar di Catania dopo i controlli effettuati a tutela dell’ambiente e della salute pubblica.

Il primo bar controllato è stato il “Monfalcone Caffè” ubicato nell’omonimia via dove sin da subito sono state evidenziate scarse condizioni igienico sanitarie nonché la presenza di blatte americane nella zona laboratorio. Si All’interno di diversi congelatori c’era anche una ingente quantità di alimenti surgelati all’origine e posti in vendita come freschi. Comunque, la prevalenza dei prodotti surgelati erano regolarmente tracciati e muniti di etichetta.

Il titolare è stato denunciato per il cattivo stato di conservazione degli alimenti e per frode in commercio. L’attività di laboratorio è stata sospesa in attesa del ripristino delle condizioni igienico sanitarie. Il titolare è stato anche contravvenzionato dal Reparto Annona dei Vigili Urbani per svariate migliaia di euro, per occupazione del suolo pubblico visto che occupava un ingente spazio sotto i portici di via Monfalcone.

Un altro controllo riguarda il “Nuovo Cafè Alcalà”, ubicato nell’omonima Piazza. Anche in questo caso, il citato personale della Polizia di Stato e dell’Asp Igiene Pubblica accertavano nella zona laboratorio la presenza di blatte germaniche e anellidi e c’era anche una scarsa igiene all’interno dei congelatori con la presenza di un significativo quantitativo di alimenti surgelati posti in vendita come freschi. Il titolare è stato denunciato per il cattivo stato di conservazione degli alimenti, e per frode in commercio. L’attività di laboratorio è stata sospesa in attesa del ripristino delle condizioni igienico sanitarie.

Il Reparto Annona, anche in questo caso, sanzionava il titolare per occupazione del suolo pubblico. In entrambi i casi, le prove venivano congelate tramite documentazione fotografica e video, opportunamente effettuate dal personale della Polizia Scientifica.

A tutela dell’ambiente, particolare rilievo assumono i seguenti controlli effettuati in zona San Cristoforo. Nello specifico, in via Cristoforo Colombo, è stato denunciato il titolare di due autofficine meccaniche, una delle quali totalmente abusiva e pertanto si procedeva al sequestro della medesima. In via Plaia, è stato controllato un gommista che era privo delle prescritte autorizzazioni e la polizia ha sequestrato gomme e attrezzatura ivi presenti. In via Archimede è stato denunciato il titolare di un autolavaggio abusivo e inoltre sono stati accertati due furti di energia elettrica: uno presso un’attività di Gastronomia ubicata in via Pardo e l’altra presso la macelleria denominata l’angolo delle carni di via Gisira.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa