WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, festa dell'accoglienza in via Dusmet con il Pop Up Market Sicily

Circa 13 mila persone hanno varcato Porta Uzeda per assaporare specialità dello Street Food per ammirare creazioni artigianali dei tanti makers presenti e per ascoltare storie di migranti e migrazioni

Catania - "Ci sono manifestazioni che, lavorando anche sul sociale, uniscono la nostra Comunità rendendola più consapevole”.

Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco salutando il ritorno a casa del Pop Up Market Sicily - dopo la Special Edition londinese del Sicily Fest – con una Festa dell'accoglienza in via Dusmet, caratterizzata dalla presenza di persone di etnie diverse, che ha registrato circa 13 mila visitatori. Batik, il tessuto lavorato con una tecnica particolare indossato da tutti i popoli, diventando un costume nazionale multietnico "parla"catanese e si trasforma in Mba-Tik. Un messaggio multiculturale per la nostra città dove il Porto ci unisce al resto del mondo e accoglie i migranti.

Tutti, sabato e domenica, hanno varcato la Porta Uzeda per assaporare le specialità dello Street Food e le creazioni artigianali dei tanti makers e per ascoltare storie di migranti e migrazioni, come quella narrata sabato con la presentazione del libro Welcome scritto da Emiliano Abramo e Marco Pappalardo con il coinvolgimento dei Giovani per la Pace. Il sindaco Enzo Bianco è intervenuto al dibattito ringraziando per il grande impegno, la Comunità di Sant'Egidio e il portavoce Emiliano Abramo.

“Catania – ha detto Bianco – è orgogliosa di fare con grande dignità la propria parte quando, come avvenuto oggi, nel Porto della città giungono donne uomini e, sempre più spesso, bambini, come quello nato sulla nave, catanese per nascita. Famiglie che hanno attraversato il mare e terribili vicissitudini. Grazie anche ai nostri meravigliosi volontari li accogliamo con una carezza, con un sorriso ed Emiliano Abramo è sempre stato in prima linea in questa sfida. Anche grazie a lui la parola accoglienza a Catania è stata declinata in maniera positiva”.

Anche l'assessore regionale al Turismo Anthony Barbagallo ha visitato la manifestazione, che contribuisce a rendere attrattiva per i turisti la città di Catania. Tra gli appuntamenti di quest’edizione il più apprezzato è stata l’esibizione del Salentrio, band del nuovo panorama della musica world italiana che ha spaziato dalla pizzica alle suonate di barberia, dai brani di loro composizione ai valzer Francesi e forrò brasiliani.

Felice per il successo la founder del Pop Up Market Sicily Sarah Spampinato:“Pop Up Market Sicily chiama e Catania (e non solo) Risponde sempre benissimo! Siamo già a lavoro per la prossima edizione dove saremo in “trasferta” fuori casa ad Acireale per la #100ChieseEdition”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa