home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Agrigento, scoppia fogna, liquami in mare e il Comune presenta un esposto

Il Comune e la società Girgenti Acque: "Danno enorme solo perché nessuno ci ha avvertiti in tempo"

Agrigento, scoppia fogna, liquami al mare e il Comune presenta un esposto

Scoppia la fognatura tra le frazioni del Villaggio Mosè e di San Leone ad Agrigento, e i liquami si riversano nel vallone Delle Dune, a San Leone, e nel tratto di mare circostante.

Il danno ambientale è enorme ed il Comune ha annunciato che presenterà un esposto in Procura per accertare eventuali responsabilità per quanto accaduto. Girgenti Acque, il gestore degli impianti idrici e fognari della maggior parte dell’Agrigentino, è stata, infatti, avvisata in ritardo.

"Questo ritardo - scrive l’amministrazione comunale - costituisce la vera ragione per la quale un danno potenzialmente insignificante ha prodotto l’inquinamento del vallone e del tratto di mare circostante. Un tempestivo intervento di Girgenti Acque avrebbe certamente evitato ogni conseguenza».

"Il danno è indicibile - commentano dalla Girgenti Acque -. E questo vale sia per l’ambiente che per nostre casse. Dovremo, adesso, infatti, procedere, come la legge impone, alla bonifica. Una bonifica che prevede perfino la scarificazione dell’asfalto che dovrà essere trattato come rifiuto speciale. Nessuno ci ha avvertito - dicono dalla Girgenti Acque - . Nessuno lo ha fatto per tempo. Il danno avrebbe potuto essere irrisorio ed invece è diventato indicibile». A determinare lo sversamento non sarebbe stato altro che un tombino ostruito.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa