home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Favara, zuffa tra consiglieri comunali, in Comune arrivano i carabinieri

Gazzarra tra Tonino Scalia e Gero Castronovo. Il primo è stato trasportato in ambulanza in ospedale per una ferita in un occhio, mentre il secondo avrebbe una sospetta frattura del setto nasale. Il sindaco Anna Alba: «Si scusino con la città». Ma da più parti c'è la richiesta di dimissioni

Favara, zuffa tra consiglieri comunali, in Comune arrivano i carabinieri

Macchie di sangue dopo la rissa

Botte da orbi durante una seduta di una commissione consiliare a Favara. Il bilancio è di un consigliere finito in ospedale con una feriita ad un’occhio causata dal lancio di una spillatrice da parte di un altro consigliere. Protagonisti della gazzarra Tonino Scalia e Gero Castronovo, di Sicilia Futura e del Pd, che dopo una serie di contrasti su questioni politiche sonno venuti alle mani. La riunione era stata convocata per discutere di una convenzione tra il Comune e la Cultural Farm di Favara. Sul posto è anchr giunta una ambulanza che ha trasportato il consigliere ferito, Tonino Scalia, in ospedale. Anche Castronovo avrebbe accusato una sospetta frattura del setto nasale e una commozione cerebrale. Sul posto anche i carabinieri che, dopo aver sedato gli animi, stanno ora cercando di ricostruire l’accaduto. Il loro rapporto finirà in Procura e i due potrebbero essere denunciati.

Il sindaco Anna Alba ha chiesto ai due consiglieri di scusarsi con la città: “La violenza non va mai usata in nessun contesto, in nessuna occasione. Ancor più grave e avvilente è la violenza come tentativo di prevaricazione reciproca all’interno delle istituzioni. Mi auguro che quello che è accaduto oggi, durante una seduta di commissione consiliare, non si ripeta mai più e che i partiti politici ai quali appartengono i consiglieri comunali coinvolti prendano i provvedimenti opportuni.A nome di tutta l’Amministrazione Comunale condanno qualsiasi logica che porti ad agire con violenza e invito i consiglieri comunali coinvolti a scusarsi pubblicamente con la città”.

Ma a Favara ormai cresce l’indignazione e sono in tanti coloro che in queste ore stanno chiedendo ai due protagonisti della gazzarra di rassegnare le dimissioni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa