WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, Di Napoli carica l'ambiente Akragas

«Il lavoro procede bene, dalla società mi aspetto qualche altro rinforzo di qualità»

«Il lavoro procede bene, dalla società mi aspetto qualche altro rinforzo di qualità»

Lega Pro, Di Napoli carica l'ambiente Akragas

«Nessuna sosta, si lavora anche domenica compresa». Sono le affermazioni del tecnico Lello Di Napoli, a margine della conferenza stampa che si è tenuta subito dopo il lavoro mattutino di sabato allo stadio Esseneto.

«Sono soddisfatto di questa prima settimana di duro lavoro e dalla risposta data dall’intero gruppo. I ragazzi stanno rispondendo benissimo alle sollecitazioni dello staff tecnico, sposando in pieno le direttive che impone tanta determinazione cattiveria agonistica. Oramai è certo che svolgeremo tutta la preparazione all’Esseneto, e questo ci consentirà immediatamente di entrare nel nostro clima».

Tanti i giovani di prospettiva a disposizione, molti dei quali sono pronti a firmare…

«Rispetto ai primi giorni il gruppo si è un po’ assottigliato, anche perché dobbiamo raggiungere il numero ideale su cui lavorare – continua il tecnico biancazzurro – In questi giorni la società ha ufficializzato il nuovo portiere: Pasquale Pane su cui contiamo moltissimo. Esperto di categoria, un paio di stagioni orsono ha difeso la porta del Benevento che ha sfiorato l’impresa della B. Tra l’altro con la compagine beneventana ha neutralizzato tre/quattro calci di rigore. Un elemento di esperienza che ci regalerà grosse soddisfazioni. Nel frattempo è anche arrivato un altro giovane portiere interessante: Stefano Addario, classe ’93, la scorsa stagione con l’Acr Messina, ma che ha difeso i pali del Savona, in Lega Pro, nella stagione 2014-15. La società mi sta accontentando in tutto, grazie alla professionalità di Totò Catania, Peppino Tirri e Sergio Almiron che si stanno muovendo con criterio in questo calciomercato».

In conferenza stampa hai anticipato l’arrivo imminente di un altro ragazzo di prospettiva...

«Lo confermo. Si tratta dell’attaccante esterno Francesco Paolo Salvemini, classe 1996, esploso negli “Allievi Nazionali” della Fidelis Andria, con cui ha realizzato ben 14 marcature in 23 gare, prima di esordire nella vecchia C1. L'operazione è in via di definizione. Crediamo molto nelle potenzialità del ragazzo, che può giocare come attaccante esterno, come seconda o prima punta ed ha ottime qualità fisiche, essendo anche molto alto e ben impostato (185 cm di altezza per 82 Kg di peso), e può adattarsi a diversi sistemi di gioco, dal 4-3-3 al 4-2-3-1, o in un 3-5-1-1 alle spalle di un centravanti di ruolo».

Paolo Salvemini è davvero un ralento naturale tanto che qualche tempo fa la Roma lo fece seguire più volte così come il Parma, prima che i ducali fallissero. Inoltre, Salvemini è stato anche visionato dalla Juventus, sempre celere quando si tratta di scovare i talenti di domani. Insomma, se l’Akragas riuscisse a farlo suo, si tratterebbe di un gran bel colpo.

A quando il primo galoppo per saggiare le condizione di ogni singolo calciatore?

«Martedì prossimo 26 luglio, svolgeremo un lavoro congiunto con l’Equipe Sicilia Dilettanti, cui seguirà un piccolo galoppo a ranghi misti. I test servono tanto, e permettono di iniziare a farsi un’idea».

- Qual è il modulo che Di Napoli predilige attuare?

«Il 4 – 3 -3, e sto insistendo per poterlo attuare senza problemi. I ragazzi che sono con me sono abituati a farlo, per cui non ci resta altro che amalgamare tutta la rosa».

Cosa chiede alla società per completare la rosa?

«Un esterno d’attacco ed una punta centrale - continua Lello Di Napoli - ma ritengo che entro la prossima settimana verrò accontentato».

Aveni e Cocuzza sono gli unici che devono fare i conti con l’infermeria…

«Dal punto di vista fisico Aveni si è ripreso, deve solo lavorare in maniera differenziata prima di aggregarsi ai compagni, ma sono convinto che ce la farà – si appresta a concludere il tecnico biancazzurro – Salvatore Cocuzza, la scorsa stagione si è operato alla spalla ma adesso sta bene. Attualmente è quello che sta lavorando più di tutti sottoponendosi a lavori particolari ed anche in piscina. Ritengo che entro una decina di giorni potrà averli a disposizione».

E’ stata una conferenza stampa di pochi minuti

Infine, l’ultima notizia riguarderebbe il brasiliano Vicente di cui non si hanno più notizie. Con l’arrivo dell’argentino Bruno Pezzella, si ritiene che la trattativa (salvo ulteriori decisioni societarie), si sia arenata del tutto, anche perché, Francesco Salandria può adattarsi al ruolo in caso di necessità. La rosa per la prossima stagione, in linea di massima, sembra essere quasi fatta. E’ chiaro che il compito di Tirri e di Catania non si esaurisce qui.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa