WHATSAPP: 349 88 18 870

Agrigento, scandalo sulle "104" facili, gli indagati sono almeno 400

Dopo il primo filone con 252 persone iscritte sul registro degli indagati della Procura di Agrigento (alle quali è stata notificata dalla Digos la proproga delle indagini), ora c'è anche la seconda tranche con altri 150 soggetti indagati: tra essi medici, professionisti, insegnanti, dirigenti di uffici pubblici.

Agrigento, scandalo sulle "104" facili, gli indagati sono almeno 400

Sono due i filoni d'inchiesta sui beneficiari della legge 104 in provincia di Agrigento. Coinvolte oltre 400 persone. Sono la gran parte docenti, un centinaio di medici ritenuti compiacenti, e dipendenti e funzionari di pubbliche amministrazioni. Complessivamente 252 hanno avuto notificato dai poliziotti della Digos, su delega della Procura di Agrigento, l'avviso di
proroga delle indagini preliminari. Il secondo filone riguarda altri 150 nominativi di insegnati di scuola primaria.

L'inchiesta avviata dalla Procura di Agrigento ha messo in luce un collaudato sistema legato alle invalidità per ottenere benefici della Legge 104.  Dopo gli oltre cento indagati della prima tranche (e che portò all'emissione di decine di misure cautelari per medici, professionisti, dirigenti Inps) c'è ora un altro filone che mira ad accertare eventuali abusi nell’assegnare status di malati a chi non possedeva il requisito e accertare se queste persone abbiano ottenuto illecitamente i benefici a scapito di altre persone avente i titoli. Per tutti l’accusa è - a vario titolo - di falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici in concorso tra loro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa