WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, Esseneto stregato per l'Akragas che pareggia anche con il Melfi

Biancazzurri in vantaggio con Thiago si fanno riprendere subito. Due le traverse ma il Melfi ha avuto anche le occasioni per il colpaccio

Lega Pro, Esseneto stregato per l'Akragas che pareggia anche con il Melfi

Un altro pari casalingo per l'Akragas che perde in casa due punti importanti che potrebbero essere pesantissimi nella corsa per la salvezza. E l'Akragas non vince dal 25 settembre quando c'è stato il successo di Catania.

In una partita da vincere ad ogni costo il tecnico dell’Akragas Lello Di Napoli ripropone il suo 4 3 3 piuttosto offensivo con Gomez terminale centrale e Cocuzza e Longo ai sui fianchi. A centrocampo confermati Zanini, Pezzella e Coppola, mentre la linea difensiva con Salandria, Marino, Thiago e Sepe. Nelle file del Melfi gli ex Vicente, subito in campo e Grea che è invece partito dalla panchina.

LE PAGELLE BIANCAZZURRE

La cronaca. Gomez è subito intraprendente sulla fascia destra e mette due palloni in mezzo nel giro di cinque minuti. Ma è il Melfi che ha la prima vera occasione dopo nemmeno 5 minuti: c’è un angolo, pallone dentro l’area piccola che Pane non controlla e Gammone colpisce di nuca mancando il bersaglio. L’Akragas non si scuote ed è anzi ancora il Melfi che si rende pericolo con Esposito che al 13’ mette un pallone in mezzo ma i compagni non ne approfittano.

Al 20’ c’è il gol dell’Akragas: prima Gomez tira e Gragnaniello mette in angolo. Sul corner il pallone finisce ancora a Gomez che tira al volo, velo di Zanini e il tap in è di Cazè. Ma non c’è nemmeno il tempo di festeggiare: pasticcio della difesa agrigentina e De Vena su un batti e ribatti mette dentro l’1 a 1. Un altro brivido per i biancazzurri al 32’: Bruno tira dal vertice sinistro dell’area difesa da Pane e il pallone sfiora l’incrocio.

Nell’Akragas Cocuzza non riesce a toccare palloni giocabili e il Melfi affonda sulla fascia destra dove il solo Salandria non riesce a tenere testa alle frequenti sovrapposizioni dei lucani. L’Akragas è anche sfortunata: al 39’ Gomez tira una punizione dai 20 metri, e il pallone si stampa sulla traversa battendo sulla linea di porta. Non è gol, ma per il Melfi è un segnale d’allarme. Il Melfi non molla e allo scadere è Defendi che tira dal limite dell’area con il pallone di poco alto. Sul capovolgimento di fronte è Zanini a trovarsi a tu per tu con il portiere ospite che riesce però a parere.

La ripresa si apre come si era chiuso il primo tempo: Longo mette in mezzo, Marino di testa scheggia la traversa. Akragas ancora pericolosa in due occasioni al 20’: prima Longo di testa è ipnotizzato da Gragnaniello e poi su successivo corner Thiago salta da solo, ma la palla è alta. L’Akragas rischia anche e grosso quando il diagonale di Obiang finisce sull’esterno della rete.

Partita aperta, squadre stanche e lunghe (e dalla cifra di gioco insufficiente) e le occasioni fioccano. E infatti al 27’ su contropiede il Melfi arriva a tu per tu con Pane che riesce a parare miracolosamente. Al 35’ Salandria conclude ma il pallone è di pochissimo alto. Poi Foggia tira a colpo sicuro, Pane respinge e sul pallone vagante un attaccante del Melfi sbaglia clamorosamente il tap in.

TABELLINO:

Akragas: Pane, Thiago, Zanini, Salandria, Marino, Sepe, Longo (dal 76’ Palmiero), Coppola (dal 86’ Cochis), Gomez, Pezzella, Cocuzza (dal 65’ Garcia). All.: Di Napoli. A disp.: Addario, Riggio, Carillo, Assisi, Aveni, Privitera, Salvemini.

Melfi: Gragnaniello, Bruno, Libutti, Laezza, De Giosa, Vicente, Esposito, De Vena, Gammone dal 73’ Cittadino), Defendi (dal 78’ Foggia), Obeng. All.: Bitetto. A disp.: Viola, Nicolao, Grea, Lanzaro, Foggia, Paterni, Ferraro.

Arbitro: Maggioni di Lecco (ass.: Lombardo di Sesto San Giovanni e Zingrillo di Seregno).

Reti: 21’ Thiago, 22’ De Vena.

Note: ammoniti: De Giosa, De Vena; Zanini; espulso il tecnico dell’Akragas di Napoli all’85; angoli (8-4)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa