WHATSAPP: 349 88 18 870

Maschere, lucerne, unguentari: il tesoro emerso dagli scavi

Nella Valle dei Templi alla ricerca del Teatro antico di Akragas

Maschere, lucerne, unguentari: il tesoro emerso dagli scavi

AGRIGENTO - «E' trascorso un mese dall’avvio degli scavi e il Teatro antico di Akragas non smette di sorprendere archeologi, studiosi, appassionati, visitatori. A quanto si apprende è ancora più monumentale del previsto. Il diametro delle strutture semicircolari ad anello è intorno ai 100 metri. Ma, tutt'intorno emergono camere in più file, perfino quattro».

Lo afferma il sindaco di Agrigento Lillo Firetto. « Potrebbero essere muri esterni che circondavano l’edificio e che lo rendevano ancora più imponente. Un tesoro infinito i materiali ritrovati in questo scavo: maschere, suppellettili in ceramica, lucerne, unguentari, oggetti realizzati con conchiglie e ossa animali - aggiunge -.

Parte del teatro è stato spogliato già in epoca antica, ma si vedono tante strutture tardo antiche di età medio-tardo imperiale, che raccontano la grandezza della città anche in quel periodo. I lavori procedono verso Sud perché si sta cercando la parte terminale dell’edificio. Akragas, Agrigentum, Kerkent, Agrigento una storia lunga 2600 anni che ci riempie di orgoglio».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa