WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro, tra Akragas e Messina un pareggio tra gli sbadigli

Finisce 0 a 0, ma il match è stato davvero scadente dal punto di vista tecnico

Lega Pro, tra Akragas e Messina un pareggio tra gli sbadigli

Un pareggio che serve ad Akragas e Messina ma che è arrivato al termine di un match davvero scadente dal punto di vista tecnico e con pochissime emozioni.

Il derby dell’Esseneto doveva essere il match della rivincita sia per l’Akragas reduce da una serie negativa che l’ha rispedita in piena zona play out e per il Messina che dopo il cambio dell’allenatore punta a risalire la classifica. Eppure Cristiano Lucarelli, al suo ingresso in campo, ha pure ricevuto applausi dal pubblico che non ha dimenticato i suoi trascorsi in serie A. Curva akragantina in sciopero, almeno duecento invece i tifosi del Messina presenti nello spicchio di curva nord loro riservato.

Il match è di una noia mortale e si deve aspettare fino al 35’ del primo tempo per vedere la prima conclusione – si fa dire – in porta: Milinkovic spinge di testa un pallone sporco che Pane comunque riesce a bloccare. Ma la cifra tecnica delle due squadre è davvero scadente e non può dipendere solo dal terreno di gioco pesante ma certamente accettabile. Poi al 40’ è Gomez che si libera con un doppio passo e conclude a rete. Bella parata in angolo di Berardi. Il primo tempo si chiude tra i fischi e non poteva essere diversamente.

Nella ripresa i due tecnici confermano i ventidue e la partita oltre che tecnicamente scadente diventa anche più spezzettata per via delle continue interruzioni. Al 13’ brivido: palla dentro di Longo per Gomez che però spara sul portiere. Sul successivo angolo palla vagante con Carillo che sfiora il palo. All’80’ De Vito approfitta di un errore fella difesa biancazzurra, ma il suo tiro finisce di mezzo metro alto.

Il tabellino
Akragas: Pane, Thiago, Riggio, Salandria, Carillo, Sepe (78’ Russo), Coppola (al 65’ Palmiero), Longo, Gomez, Pezzella, Cochis (dal 68’ Cocuzza). All.: Di Napoli. A disp.: Addario, Leveque, Garcia, Assisi, Carrotta, Privitera, Rotulo.

Messina: Berardi, De Vito, Ferri (dal 90’ Saitta), Musacci, Pozzebon, Milinkovic (dal 68’ Madonia), Palumbo, Bruno, Foresta, Rea, Grifoni (dal 72’ Capua). All.: Lucarelli. A disp.: Russo, Mileto, Marseglia, Ricozzi, Benfatta, Bramati, Akrapovic, Gaetano, Fusca.

Arbitro: Paride De Angelis di Abbiategrasso (ass.: Spreafico di Lecco e Martinelli di Seregno)

Note: ammoniti: Sepe, Pezzella (A) Rea (M), Milinkovic (M). Angoli: 6-5

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa