home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"La matita copiativa non è indelebile" e blocca il seggio, donna denunciata

Protagonista una donna di San Biagio Platani, nell'Agrigentino, che, dopo avere votato per il referendum, ha protestato a lungo nonostante le rassicurazioni del presidente di seggio e l'intervento dei carabinieri. Dovrà rispondere di interruzione di pubblico servizio e procurato allarme

Referendum, il "caso matite" anche in SiciliaLe prefetture: «Sono indelebili solo sulla scheda»

I carabinieri della stazione di San Biagio Platani hanno denunciato una donna per interruzione di pubblico servizio e procurato allarme. Domenica scorsa, in occasione delle consultazioni referendarie, la donna, dopo aver espresso la propria preferenza nella cabina elettorale, ha protestato per la non «indelebilità» della matita copiativa utilizzata.
A più riprese sono dovuti intervenire i carabinieri e gli addetti al seggio, causando la momentanea interruzione delle attività di voto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa