home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Acqua ogni otto giorni nell'Agrigentino, Lo Bello annuncia una ispezione della Regione

Il vicepresidente ha sollecitato verifiche al Fanaco, a Girgenti Acque e al Tre Sorgenti per fare luce sui disagi patiti da almeno sessantamila persone

Acqua ogni otto giorni nell'Agrigentino, Lo Bello annuncia una ispezione della Regione

Il vicepresidente della Regione Mariella Lo Bello

Turni di erogazione idrica lunghi – anche di nove giorni – e sistema di distribuzione spesso in tilt per contenziosi tra enti e consorzi, per guasti e anche per il taglio delle quote decise dalla Regione. Una situazione di crisi insostenibile che ha spinto il vice presidente della Regione Mariella Lo Bello a chiedere una ispezione straordinaria all’acquedotto del Fanaco, al gestore del servizio idrico integrato Girgenti Acque e al Consorzio del Tre Sorgenti che ha sede a Canicattì.

"La situazione determinatasi nell'Agrigentino – ha detto Mariella Lo Bello - in ordine alla gestione e distribuzione idrica non è più tollerabile. E' necessario che si avvii una ispezione straordinaria presso il Fanaco, Girgenti Acque e il Consorzio tre Sorgenti. So - continua - che da tempo l' assessorato all’Energia sta monitorando la situazione, per la quale non si può consentire che in qualsivoglia paese civile l'acqua venga erogata con turni che , in molte zone, sfiorano i 10 o 15 giorni. Ed è proprio per questo - conclude - che ho già pronta una nota ufficiale nella quale sollecito una ispezione, che possa appurare i passaggi, accertare eventuali freni, e adottare i conseguenti strumenti, che mettano fine al forte disagio di turnazioni impossibili e costi esosi e non certamente adeguati al servizio offerto."

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa