home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Il Tar del Lazio: "Ecco perché va prorogata la tutela a Ignazio Cutrò"

I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso del testimone di giustizia e hanno annnullato una delibera della commissione centrale

I 16 testimoni di giustizia tornano in Sicilia, stop al distacco a Roma

Ignazio Cutrò

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso proposto da Ignazio Cutrò ed ha annullato la delibera della Commissione centrale che non aveva prorogato le misure speciali di protezione per il testimnone di giustizia di Bivona e per i suoi familiari.

Ignazio Cutrò, che nella sua battaglia è stato assistito dall’avvocato Katia La Barbera, del foro di Sciacca,
ha espresso soddisfazione ed ha ribadito la sua grande fiducia negli agenti che “con zelo e abnegazione” hanno salvaguardato la sua incolumità e quella dei propri cari. Ignazio Cutrò è un imprenditore edile che ha deciso di denunciare le estorsioni subite da parte del clan del suo paese di cosa nostra facendo arrestare e condannare i mafiosi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO