home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Protocollo tra Comune e Procura, via alle demolizioni anche a Lampedusa

Dopo Licata e Agrigento con la sua Valle dei Templi siglato l'accordo tra il procuratore Luigi Patronaggio e la sindaca delle Pelagie Giusi Nicolini. Da abbattere 54 edifici senza autorizzazione per i quali le ruspe sono state decise da sentenze definitive

Protocollo tra Comune e Procura, via alle demolizioni anche a Lampedusa

Anche a Lampedusa verranno aboliti gli edifici abusivi. E' quanto prevede il protocollo d’intesa firmato tra il Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio e la sindaca dell’isola Giusi Nicolini.

Al momento a Lampedusa sono 54 gli edifici che andranno demoliti, come prevedono le sentenza passate in giudicato. Il protocollo prevede un piano di lavoro che ha l’obiettivo di "demolire tutti gli immobili abusivi in fascia costiera o ricadenti in zone con vincoli paesaggistici". Alcuni degli edifici sono stati realizzati in fascia di inedificabilità assoluta.

La Procura farà, a questo punto, una mappatura del territorio, anche via aerea, per evidenziare gli edifici abusivi. Un protocollo che era stato firmato in precedenza con i comuni di Licata, Palma di Montechiaro e Favara.

A Licata, nei mesi scorsi, la decisione del sindaco di demolire gli edifici, applicando così la legge, aveva sollevato numerose polemiche. Il sindaco, Angelo Cambiano, è sotto scorta, dopo avere subito diversi atti intimidatori.

Il via libera a Licata, ma anche nella Valle dei templi, è stato dato due anni fa quando la Procura di Agrigento, all'epoca guifdata da Renato Di Natale con l'aggiunto Ignazio Fonzo, chiesero ai comuni di dare seguito alle sentenze passate in giudicato per non incorrere nei reati di omissione di atti d'ufficio e di abuso d'ufficio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa