home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LegaPro, l'Akragas risorge a Taranto e vince 2 a 0

I biancazzurri, finalmente non rinunciatari, passano con Cocuzza e Coppola

LegaPro, l'Akragas risorge a Taranto e vince 2 a 0

L’Akragas è così. Deve vedere il fondo per risorgere quando tutti la davano già per morta e sepolta. Ma stavolta il 2 a 0 con cui gli agrigentini hanno battuto in trasferta il Taranto dice tante cose. Come ad esempio il fatto che, finalmente, il tecnico Lello Di Napoli ha compreso che le partite, anche in trasferta, bisogna giocarsele. E non è una questione di formazione, perché la rosa dei biancazzurri è cortissima, ma di atteggiamento.

Una presenza più costante nella metà campo avversaria e la capacità di ripartire con convinzione e senza la paura di restare con la propria trequarti sguarnita, è stata la chiave di volta che dato il successo agli agrigentini. Il successo dell’Akragas, la cui tattica stavolta ha sorpreso il Taranto, è tutto qui. Circostanze a cui bisogna aggiungere anche come i nuovi si stiano integrando sempre di più: Bramati a centrocampo vale più di quanto ci si aspettasse e lo stesso vale per Mileto in difesa e pure per Klaric in avanti. E proprio il centravanti austriaco stavolta è rimasto in campo fino al 90’ con Di Napoli che non ha fatto l’esiziale errore di Andria di toglierlo, sottraendo ai suoi l’unico uomo capace di tenere alta la squadra.

L’Akragas passa subito: al 17 del primo tempo Klaric è messo giù da pirrone e dal dischetto Cocuzza fa l’uno a zero. Il Taranto pressa, ma l’Akragas non si arrocca. Occasioni chiare non ce ne sono (anche se i pugliesi hanno colto una traversa in apertura). Nella ripresa il raddoppio dell’Akragas arriva al 14’: Palmiero serve Coppola che con un bellissimo destro insacca. Il Taranto priva senza convinzione, l'Akragas controlla senza soffrire. Alla fine festa grande. E la salvezza ora è di nuovo vicina e possibile. 

Il Tabellino

Taranto: Maurantonio, De Giorgi, Altobello (dal 19’ Pambianchi, dal 32’ Magri), Stendardo, Som, Nigro, Pirrone (dal 61’ Cobelli), Maiorano, Potenza, Magnaghi, Viola. All.: Salvatore Ciullo. A disp.: Pizzaleo, Sampietro, Russo, Balzano, Emmausso, Di Nicola, Contini, Cecconello.

Akragas: Addario, Mileto, Thiago Cazè, Riggio, Longo, Coppola, Bramati, Palmiero, Sepe, Cocuzza (dall’84’ Leveque), Klaric (dal 90’ Russo). All.: Lello Di Napoli. A disp.: Sarcuto, Caternicchia, Privitera, Tardo, Rotulo.

Arbitro: Capraro di Cassino

Reti: 17’ Cocuzza su rigore, 59’ Coppola

Note: ammoniti Maiorano (T), Sepe (A).

twitter: @FabioRussello

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa