WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie D, l’Akragas gioca a tennise segna sei goals al Marcianise

Serie D, l’Akragas gioca a tennis e segna sei goals al Marcianise

Serie D, l’Akragas gioca a tennis e segna sei goals al Marcianise

L’erba c’è ma non è quella di Wimbledon, perché l’Akragas vince sei a zero ma è solo calcio e non tennis. Il fatto è che la squadra di Vincenzo Feola è così forte che se poi gioca settanta minuti in superiorità numerica e senza l’assillo del risultato e senza alcuna tensione diventa devastante. Ne fa le spese il Marcianise, squadra del Casertano di centro classifica che ha sì giocato senza il coltello tra i denti perché già salva e senza alcun obiettivo.

GUARDA LA GALLERY

Le reti sono state segnate da Agatino Chiavaro (che fa una doppietta salendo a quota sette), Savanarola, Catania, Dezai e Bonaffini. Sullo zero a zero c’è il rigore che è costato l’espulsione al portiere ospite Vigliotti sbagliato da Dezai. Tra il pubblico anche il ministro dell’Interno Angelino Alfano, insieme a quasi 5 mila spettatori che hanno festeggiato l’ultima in casa del campionato per l’Akragas. Ora domenica prossima trasferta a Rende e poi si parte con la Poule Scudetto dei dilettanti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa