home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Defunti nelle liste del Pd? Commissariato circolo di Ribera

Lo ha deciso il segretario regionale Raciti: «Non faremo sconti a nessuno, ma non vorrei che si trattasse di "polpette avvelenate"». Di Maio, M5s : «Almeno i morti lasciateli in pace»

Defunti nelle liste del Pd? Commissariato circolo di Ribera

Fausto Raciti, segretario regionale Dem

Ribera (Agrigento) - Iscrizioni anomale e, con il congresso alle porte, il sospetto che tessere di partito siano intestate a defunti. A Ribera, nell’Agrigentino, il segretario regionale dei Dem, Fausto Raciti, oggi ha deciso di commissariare il circolo e promette che non ci saranno sconti per nessuno. «Non vorrei però - aggiunge Raciti - che alcune notizie siano frutto di "polpette avvelenate", lasciate sul campo da chi vuole sporcare l’immagine del Pd, magari avendolo già lasciato». 

La decisione arriva dopo che la Commissione provinciale per il congresso ha segnalato «anomalie nell’anagrafe degli iscritti», che riguarderebbero qualche dozzina di tessere. Il circolo di Ribera è guidato da Nino Tornambè, che ammette la presenza di qualche anomalia, ma chiama in causa il partito, secondo lui responsabile di aver gonfiato il numero degli iscritti. E in queste ore il segretario provinciale di Agrigento, Giuseppe Zambito, sta procedendo al controllo dell’anagrafe, non soltanto a Ribera.

«Ad Agrigento nelle liste degli iscritti Pd anche i defunti. Più che persone in carne e ossa, solo ossa. Almeno i morti lasciateli in pace». Lo scrive, in un tweet - rilanciato anche da Beppe Grillo - il vice presidente della Camera M5S Luigi Di Maio.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa