home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LegaPro, l'Akragas stecca, all'Esseneto passa la Paganese

Finisce 2 a 1 per i campani e la classifica per i biancazzurri diventa di nuovo da allarme rosso

LegaPro, l'Akragas stecca, all'Esseneto passa la Paganese


Troppo brutta per essere vera e classifica che torna di nuovo da allarme rosso per l’Akragas. La squadra di Di Napoli stavolta non supplisce ai suoi evidenti limiti tecnici con la grinta. E infatti la Paganese, squadra che nel girone di ritorno è tra le migliori della Lega Pro, vince e pure abbastanza agevolmente perché ha giocato meglio, ha avuto più occasioni da rete ed è stata più squadra dei biancazzurri.

La cronaca: Al 9’ il primo brivido, pasticcio di Russo, pallone che attraversa la linea di porta senza che nessuno della Paganese riesca a fare il tap in vincente. Ma la Paganese domina e all’11 c’è un calcio di punizione di Bollino che sfiora l’incrocio. La difesa a quattro dell’Akragas soffre le verticalizzazioni di Pestrin e Reginaldo e i biancazzurri cedono il possesso della palla.

Al 20’ l’Akragas alleggerisce la pressione: Longo mette in mezzo, il pallone finisce a Cocuzza che tira una botta e la palla finisce, forse, sul braccio di un avversario. Ma l’arbitro ladcia giustamente correre perché il tiro era stato scoccato da distanza ravvicinata. Passa in minuto: Sepe mette in mezzo e Liverani blocca con qualche difficoltà.

Ma al 28’ c’è la più clamorosa delle occasioni, anzi doppia occasione: Tascone arriva solo davanti a Pane, ma il pallone è incredibilmente ribattuto, poi tocca a Pestrin e il pallone deviato da un difensore biancazurro finisce in angolo. E sugli sviluppi dell’angolo è ancora Tascone che tira dal limite centrando la traversa. L’Akragas soffre e la Paganese sembra più convinta.

Nella ripresa Di Napoli cambia tutto o quasi: si torna alla difesa a tre (con Russo fuori) e al fianco di Klaric mette Salvemini a posto di un evanescente Cocuzza.

La prima occasione è per Klaric che devia di testa dopo un corner e sfiora l’incrocio dei pali.

La svolta arriva al 20’: su un pallone messo rasoterra in area, Cazè in scivolata tocca con la mano ed è rigore. Sul dischetto va Reginaldo che fulmina Pane.

L’Akragas non reagisce e su contropiede Reginaldo arriva solo davanti a Pane che però riesce a neutralizzare il suo tiro. La Paganese controlla agevolmente e l’Akragas è troppo confusionaria e non riesce a mettere in campo una trama di gioco credibile. E si espone pure ai contropiede, come quello che Reginaldo all’85’ concretizza chiudendo il match. Il gol di Salvemini al 93' non cambia nulla in un match che l'Akragas non ha giocato al meglio e che la Paganese ha meritato di vincere. 

TABELLINO

AKRAGAS: Pane, Russo (dal 46’ Pezzella), Riggio, Thiago, Mileto, Palmiero (dal 71’ Leveque), Coppola, Sepe, Longo, Cocuzza (dal 46’ Salvemini), Klaric. A disp.: Addario, Amelia, Caternicchia, Mazza, Tardo, Sicurella, Rotulo, Petrucci. All.: Di Napoli

PAGANESE: Liverani, Della Corte, Picone, Pestrin, Reginaldo, Bollino (dal 71’ Carillo), Cicerelli, Alcibiade, De Santis, Tascone (dal 77’ Tagliavacche), Mauri (dal 54’ Firenze).

A disp.: Gomis, Mansi, Zerbo, Longo, Parlati, Caruso. All.: Grassadonio.

ARBITRO: Paterna di Teramo (ass.: Guglielmi e Notarangelo).

RETE: Reginaldo al 66’ su rigore e al 85’, Salvemini al 93'

NOTE: angoli 3 a 5; ammoniti Palmiero (A); Mauri, Picone, De Santis, Liverani, Tagliavacche (P)

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa