home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LegaPro, un Akragas tutto cuore batte la Casertana

Segna Klaric nel secondo tempo, biancazzurri fanno un passo fondamentale verso la salvezza diretta

LegaPro, un Akragas tutto cuore batte la Casertana

Vittoria fondamentale, con un altro fondamentale gol di Klaric, per l’Akragas di Di Napoli che con l’1 a 0 rifilato alla Casertana all’Esseneto resta fuori dalla zona play out.

Akragas con la classica difesa a tre e Klaric, Longo e Salvemini a comporre il trittico offensivo. Non c’è Palmiero, squalificato, e Di Napoli mette in campo Rotulo, classe 1999. I biancazzurri hanno la pressione perché era una partita da vincere assolutamente, ma tecnicamente l’Akragas è davvero poca cosa e anche il più semplice del cambio fronte offensivo diventa un’impresa.

Il primo tempo scivola via con la Casertana che non affonda il colpo e l’Akragas che offre un gioco davvero scadente, sia dal punto di vista tecnico che agonistico.

Al 2’ Salvemini ruba caparbiamente un pallone al limite dell’area della Casertana, ma il suo tiro finisce mezzo metro fuori.

Al 42’ è ancora Salvemini che si invola e tira dal limite dell’area, ma il pallone, comunque destinato sul fondo, è toccato dal portiere campano.

La ripresa si apre con gli stessi 22 in campo. La prima occasione è per l’Akragas: Coppola controlla benissimo, si apre lo spazio per il tiro ma la sua conclusione è sbilenca. Siamo al 6’.

Ma è solo il preludio del gol: all’8’ ancora Coppola riesce farsi spazio e sul suo diagonale si inserire Klaric che segna l’ 1 a 0.

L’Akragas fiora anche il raddoppio con Sepe che dopo un batti e ribatti riesce a toccare il pallone ma il salvataggio di Ginestra è miracoloso.

Ma a proposito di mischie ce n’è una nell’area piccola dell’Akragas con 10 uomini in un fazzoletto e un batti e ribatti che non porta al pari della Casertana solo per un caso.

Ma l’Akragas ci mette almeno il cuore e, al 25’ su contropiede Salvemini supera Ginestra ma il pallone finisce sul palo. Poteva essere il gol – salvezza (o quasi) per l’Akragas. Passano 7 minuti e Russo, servito da Longo, a tu per tu con il portiere campano spara in curva.

Pane salva il risultato all’84’ su una conclusione a un metro dalla linea di porta. Poi al 43’ è Cocuzza che si mangia il 2 a 0 e l’Akragas deve così soffrire fino alla fine. Di Napoli mette dentro anche Caternicchia, un altro ragazzino, e la Casertana, anche senza troppa convinzione, prova a fare l’1 a 1.

IL TABELLINO

AKRAGAS: Pane, Mileto, Riggio, Thiago, Coppola, Pezzella dal 86’ Caternicchia), Sepe, Rotulo (dal 71’ Russo), Salvemini (dall’81’ Cocuzza), Longo, Klaric. All.: Di Napoli. A disp.: Addario, Leveque, Privitera, Petrucci, Tardo, Minacori, Sicurella, Amella.

CASERTANA: Ginestra, Lorenzini, Magnino, De Marco, Corado, Ramos, D’Alterio, Carriero (dal 74’ Taurino), Rainone, Colli (dal 63’ De Filippo), Cisotti (dall’80 Ciotola). All.: Tedesco. A disp.: Fontanelli, Simone, Finizio, Diallo, Petricciuolo.

ARBITRO: Vigile di Cosenza (ass.: Vecchi di Lamezia Terme e Maiorano di Rossano Calabro).

RETE: Klaric al 53’

NOTE: angoli 4 a 6; ammoniti Klaric, Russo (A) e Ramos, De Filippo (C)

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO