home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LegaPro, Akragas sconfitta (e inguaiata) a Cosenza

Biancazzurri perdono 1 a 0, ma sono condannati anche dai risultati degli altri campi

LegaPro, Akragas sconfitta (e inguaiata) a Cosenza

Una magistrale punizione di Cavallaro, appena entrato, a dieci minuti dalla fine che dà la vittoria al Cosenza, e i risultati degli altri campi (con il Catania travolto a Monopoli e il Messina che a sorpresa vine a Lecce), inguaiano l’Akragas di Lello Di Napoli che a questo punto a 180 minuti dalla fine del campionato vede lo spettro dei play out sempre più concreto.

Un Akragas che ha sì subito la pressione dei rossoblù ma ci voleva solo un calcio da fermo per superare una squadra giovanissima e che ha una rosa talmente risicata da impedire qualunque rotazione se non con i ragazzini delle giovanili. E infatti anche a Cosenza il tecnico agrigentino ha messo in campo Rotulo, classe 1999, per l’assenza contemporanea a centro campo di due pedine fondamentali come Pezzella e Bramati.

Ora i biancazzurri, penalizzazioni permettendo delle altre squadra sono a due lunghezze dalla salvezza diretta, con la sestultima posizione occupata dal Monopoli (che l’Akragas comunque affronterà in trasferta all’ultima giornata in quella che potrebbe essere una vera e propria finale).

L’Akragas ha provato qualche contropiede, anche prima di andare sotto, ma l’imprecisione degli attaccanti ha impedito ai biancazzurri di trovare un vantaggio che sarebbe stato come un passaporto per la salvezza. Domenica prossima biancazzurri impegnati in casa contro la Juve Stabia: inutile sottolineare che la vittoria è d’obbligo e poi occhio al web per seguire i risultati degli altri campi


IL TABELLINO

Cosenza: Saracco, Corsi, Tedeschi, Pinna, D’Orazio, D’Anna, Calamai, Ranieri, Statella (dal 61’ Cavallaro), Letizia (dall’81’ Criaco), Baclet (dal 65’ Mendicino). All.: De Angelis. A disp.: Quintiero, Capece, Blondett, Caccetta, Meroni, Madrigali.

Akragas: Pane, Thiago (dall’84’ Leveque), Riggio, Mileto, Longo, Coppola (dall’81’ Cocuzza) Rotulo (dal 61’ Russo), Palemiero, Sepe, Salvemini, Klaric. All.: Di Napoli. A disp.: Addario, Tardo, Sicurella, Privitera, Petrucci, Minacori.

Arbitro: Carella di Bari (assistenti Antonacci di Barletta e Selicato di Siena).

Rete: Cavallaro al 79’

Note: ammoniti Corsi, Tedeschi e Cavallaro ( C), Thiago, Klaric (A)

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa