home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, test medicie sprint sul mercatoprima di cominciareVisite per 5 giocatori

Catania, test medici e sprint sul mercato prima di cominciare Visite per 5 giocatori

CALCIO

Nuova stagione al via, i rossazzurri punteranno a riscattare subito la retrocessione in Serie B

Catania, test medici e sprint sul mercato prima di cominciare Visite per 5 giocatori

CATANIA - La nuova stagione è cominciata, ieri. Perché il passaggio alle visite mediche dei giocatori vecchi e nuovi è l’anticamera del ritiro precampionato, dunque del nuovo anno da andarsi a giocare. E il Catania si sta preparando a questa nuova stagione, chiamata quella del riscatto, della rinascita, della sfida per riprendersi quel che è stato perduto nella scorsa stagione. Si riparte. C’è massimo riserbo e massimo rispetto della privacy in questa fase che è legata, appunto, alle visite mediche, ai test fisici e atletici cui i giocatori devono sottoporsi. Ma, naturalmente, dovendo tutti passare da lì, è chiaro che è semplicemente una comunicazione che serve a soddisfare qualche curiosità dei tifosi, dire chi sono stati i giocatori che per primi si sono messi in fila dietro all’ambulatorio dei medici sportivi che li hanno sottoposti ai test. In cinque nomi c’è tutto e di tutto, c’è la ricostruzione, c’è lo spirito giovanile, c’è il bagaglio di esperienza, c’è l’entusiasmo e il desiderio di dimostrare a tutti, forse un po’ anche a se stessi, quanto si vale. Traduzione in nomi e cognomi? Ieri visite mediche nell’ordine per Lodi, Capuano, Ficara, Leto e Gyomber. Ecco perché abbiamo detto che in questa cinquina c’è di tutto e anche qualcosa di più in fatto di rappresentazione del passato, del presente e del futuro del Catania. Dopo questi cinque, continuando oggi, passeranno anche gli altri giocatori dai medici sportivi che certificheranno la loro abilità ad affrontare il campionato che verrà. Resta il dato oggi di cronaca, che spazza via, e deve essere così, le ultime scorie dell’anno scorso, della Serie A perduta, del dolore e della delusione. Dal 10 tutti a Torre del Grifo, dall’11 si comincia a lavorare. Sul serio. Nel lotto dei giocatori pronti a sottoporsi alle visite ci sono anche i nuovi, quelli arrivati e quelli che stanno arrivando. E tra questi anche Escalante e Piermateri. I due giocatori argentini sui loro profili twitter hanno già salutato amici e tifosi, dunque sono pronti a lanciarsi nell’avventura italiana, catanese. Quel che si attende in settimana, invece, è la definizione delle trattative per Calaiò e Rosina, che in qualche modo sembrano abbastanza collegate tra loro. Pablo Cosentino ieri è tornato nel suo ufficio di Torre del Grifo, ma aveva addosso qualche decina di ore di volo, quelle del ritorno dall’Argentina e da Miami. Così l’amministratore delegato si è preso qualche ora per rifiatare e ha ripreso i contatti con il mercato italiano. Con un paio di telefonate, in particolare, con cui ha riattivato il canale con il Napoli per arrivare rapidamente alla definizione dell’acquisto di Emanuele Calaiò. Come abbiamo già detto nei giorni scorsi si tratta di trovare l’intesa economica con la società del presidente De Laurentis. E c’è un’azione di bilanciamento, anche, tra quanto si dovrà sborsare per Calaiò e quanto per Alessandro Rosina. Il Catania li vuole, ma pagando una cifra congrua, ovviamente. E l’accordo, garantiscono i procuratori e le società, si troverà. Intanto l’attaccante Doukara è stato ceduto al Lanciano, dopo la stagione alla Juve Stabia, mentre Guido Angelozzi, a proposito di Serie B, è andato a fare il direttore sportivo allo Spezia.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO