home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Il principe Alberto II di Monaco diventa cittadino onorario di Mazzarino

Il 10 ottobre l'attesa visita in paese con tappa in Municipio e forse nella basilica Madonna del Mazzaro

Il principe Alberto II di Monaco diventa cittadino onorario di Mazzarino

MAZZARINO -  Sarà a Mazzarino martedì 10 ottobre il Principe Alberto II di Monaco. La data dell’arrivo in paese dell’alto esponente della casa Grimaldi, è stata fissata a seguito delle interlocuzioni tra il Principato e la città di Mazzarino dopo la visita in paese nel mese di maggio dell’ambasciatore di Monaco in Italia Robert Fillon.

Alle ore 11 circa è previsto l’arrivo del Principe che sarà accolto in una location allestita secondo il cerimoniale di corte e sarà il sindaco Vincenzo Marino ad attribuire la cittadinanza onoraria al Principe per via dei legami storici tra la sua famiglia e la città di Mazzarino, oggetto di studio dello storico Giuseppe Ferreri, fautore tra l’altro dei contatti con la famiglia di Montecarlo. Ricordiamo infatti che tra i tanti titoli di cui la Casa Grimaldi si fregia, c’è anche quello di “duca di Mazzarino”, pervenuto alla famiglia principesca nel 1777 quando una discendente del Cardinale Mazzarino, Louise d'Aumont, sposò negli anni della Rivoluzione Francese, il Principe Onorato IV Grimaldi di Monaco.

Sarà una visita brevissima che si auspica potrebbe prevedere oltre alla tappa al palazzo comunale, un’altra altrettanto breve ma significativa tappa nella basilica Madonna del Mazzaro, perché da lì tutto ebbe inizio con la nascita della dinastia Mazzarino, quando il coraggioso Giovanni ringrazia la Patrona per averlo fatto ritornare in città dopo il domino svevo, prendendo per questo il nome di Mazzarino.

Nella sua tappa siciliana il Principe riceverà la laurea honoris causa a Palermo, farà tappa a Santa Caterina Villarmosa e da lì a Mazzarino, per poi ripartire dopo una colazione di lavoro a base di prodotti tipici mazzarinesi, alla volta di Modica.

«Lunedì ho ricevuto una telefonata dall’Ambasciatore – dichiara il sindaco Marino – che mi confermava la data del 10 ottobre per la visita del Principe di Monaco. Il percorso con le misure di sicurezza, la location e l’incontro con il Principe e la colazione di lavoro saranno oggetto di un prossimo contatto per stabilire il programma di massima, intorno ai primi giorni del mese di settembre. Insomma, con emozione ci prepariamo ad accogliere un Capo di Stato in un evento importante e intriso di significati per la nostra antichissima città orgogliosa di un cittadino onorario che è legato alla nostra storia».

«Vorrei fare un ringraziamento particolare – aggiunge lo storico Ferreri – ad una persona che purtroppo non c’è più, e mi riferisco al rettore della Basilica Madonna del Mazzaro don Carmelo Bilardo che condivideva questo progetto e nonostante la malattia si muoveva perché molte iniziative di rilievo si concretizzassero nel nostro territorio, e per questo aveva scritto e consegnato di persona all’Ambasciatore Fillon l’invito all’arcivescovo di Monaco per partecipare al settembre dedicato alla Patrona. Il Principe nella sua tappa, infatti, sarebbe auspicabile che conoscesse quel luogo, oggi basilica, simbolo di testimonianze antiche e moderne di fede e devozione alla Patrona di Mazzarino, da dove tutto ebbe inizio, per rinsaldare la nostra radicata tradizione mariana e valorizzare i legami araldici e storici. Sarebbe opportuno inoltre che per questo importante evento siano invitati Ray Bondin in qualità di ambasciatore Unesco e altre personalità come il console Aldo Pianciamore, mazzarinese, insieme ad altre autorità».

Naturalmente a Mazzarino c’è grande attesa per la visita del prestigioso ospite.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa