home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pesce senza tracciabilità e mal conservato: sequestri e denunce nel nisseno

Oltre 450 chili di prodotti ittici sono stati sequestrati dalla Capitaneria di Porto di Gela. Quattro venditori ambulanti multati tra Caltanissetta, Gela e Sommatino

Pesce senza tracciabilità e mal conservato: sequestri e denunce nel nisseno

GELA (CALTANISSETTA) - Oltre 450 kg di pesce sequestrato, una persona denunciata per il cattivo stato di conservazione di prodotti ittici, otto sanzioni amministrative per la mancata tracciabilità del pescato e una perché scaduto sono il bilancio di un’operazione, denominata «Dirty Market», eseguita a fine 2017 dai militari della Capitaneria di Porto di Gela.

Quattro venditori ambulanti di pesce non etichettato sono stati multati nel mercato settimanale di Caltanissetta, uno a Gela e uno a Sommatino. Nel negozio del commerciante denunciato sono stati trovati prodotti ittici scaduti ma destinati ugualmente alla ristorazione e pesce privo di tracciabilità. Il pescato scaduto è stato distrutto da una ditta specializzata, quello ancora commestibile è stato donato in beneficenza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO