home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, uomo aggredito da un branco di randagi, salvato da un automobilista

La vittima di 46 anni ha subito morsi in diverse parti del corpo ed è stato trasportato al pronto soccorso dove gli sono stati praticati diversi punti di sutura ed è stato trattenuto un osservazione

Gela, uomo aggredito da un branco di randagi, salvato da un automobilista

Un uomo di 46 anni è stato aggredito da un branco di cani mentre camminava in via Rio De Janeiro, a Gela. L’uomo è stato salvato da un automobilista che, resosi conto del pericolo per la vittima circondato da una decina di randagi, ha suonato il clacson in continuazione facendo scappare gli animali.

Ferito dai morsi, in più parti del corpo, l’uomo è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ ospedale «Vittorio Emanuele», dove è stato medicato con punti di sutura e tenuto sotto osservazione. Dell’episodio sono state informate le autorità comunali e le forze dell’ordine. Il branco di cani sarebbe lo stesso la cui presenza, favorita da buchi nella rete di recinzione, il mese scorso indusse i dirigenti del polo museale di Gela a chiudere l’area archeologica delle «Mura Timoleontee» di Caposoprano.

Si temeva che i randagi mettessero in pericolo la sicurezza dei visitatori e del personale di vigilanza. La zona dell’aggressione di oggi è attigua alle «Mura».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO