WHATSAPP: 349 88 18 870

In Procura si insedia il nuovo capo ma restano sei i posti da coprire

In Procura si insedia il nuovo capo ma restano sei i posti da coprire

Da domani, dopo dieci mesi di "reggenza", la Procura nissena tornerà ad avere il capo dell'ufficio. Amedeo Bertone, infatti, si insedierà alla guida dell'ufficio requirente, retto finora da Lia Sava come facente funzioni dopo il passaggio di Sergio Lari alla guida della Procura generale nissena nel settembre di un anno fa.

La cerimonia per la presa di possesso del ruolo inizierà alle 11, nell'aula magna del palagiustizia, e prevede proprio lo svolgimento di un'udienza davanti a un Tribunale collegiale per l'assunzione del ruolo. Fin da subito Bertone dovrà fare i conti con una mole di lavoro non indifferente e con un organico che finora conta dieci sostituti su sedici posti complessivi, a cui si aggiunge quello coperto da Daniele Paci, applicato dalla Procura di Palermo vista la mancanza di forze. Dall'altro lato, almeno, il nuovo procuratore potrà contare almeno sull'apporto di entrambi i procuratori aggiunti, la stessa Lia Sava e Gabriele Paci.

Per il magistrato catanese, che fino a oggi è stato procuratore aggiunto a Catania, non sarà una sensazione nuova quella di tornare a percorrere i corridoi del quarto piano del palazzaccio, visto che fino a pochi anni fa aveva lavorato come aggiunto pure nel capoluogo nisseno. E proprio la prossima settimana arriverà la sentenza in Corte d'Assise del nuovo processo per la strage di Capaci, apertosi grazie anche al lavoro dello stesso Bertone nel periodo in cui era a Caltanissetta.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa