home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Caltanissetta, dopo 143 anni Santa Maria degli Angeli riaperta al culto

Il vescovo ha celebrato Messa per i defunti. Nel 1873 passò al Demanio e venne subito chiusa al culto. Il restauro avviato nel 2006 è costato quasi 5milioni di euro

Caltanissetta, dopo 143 anni Santa Maria degli Angeli riaperta al culto

CALTANISSETTA - A distanza di ben 143 anni dalla sua chiusura, avvenuta nel 1873, ieri la Chiesa Santa Maria degli Angeli è stata riaperta al culto. L’avvenimento è stato accolto con grande entusiasmo dai fedeli che numerosi sono accorsi alla riapertura da lungo tempo auspicata perché i nisseni sono molto attaccati alla chiesa che costituisce la storia della città e delle sue vicissitudini avvenute nel corso dei secoli e soprattutto negli ultimi 150 anni.

 

La chiesa esisteva già nel XIII secolo quando con provvedimento di Federico II le fu assegnato il ruolo di sede parrocchiale cittadina. Successivamente fu eletta a Chiesa Madre della città per essere successivamente chiamata “Santa Maria La Vetere” per distinguerla da “Santa Maria La Nova” alla quale cedette lo scettro di Cattedrale a seguito dello spostamento dello sviluppo della città.

 

Negli anni dal 1740 al 1741 fu interessata da restauri e ampliamenti che ne modificarono l’antico impianto siculo-normanno. E subito dopo cominciò il suo declino sino ad arrivare al 1873 quando divenne proprietà demaniale con la conseguente chiusura al culto e la sua utilizzazione come caserma e magazzino militare.

 

Infine, nel 2009 furono avviati i lavori di restauro finanziati dall’assessorato regionale ai beni culturali per l’importo di 4.620.000 euro comprensivi della ristrutturazione dell’annesso convento dei Frati Minori Riformati. Il restauro è stato completato e la riapertura della chiesa è avvenuta ieri con la celebrazione della Santa Messa presieduta dal vescovo mons. Mario Russo in occasione della commemorazione dei defunti. C’erano tutte le autorità cittadine e provinciali e c’erano tantissimi fedeli perché è stato un grande avvenimento. E il vescovo si è compiaciuto di celebrare la Santa Messa “in questa chiesa tanto cara a noi nisseni”. E ha parlato della chiesa che “rappresenta la storia di questa tribolata e gloriosa città di Caltanissetta” e “dell’attaccamento dei nisseni alla chiesa di Santa Maria degli Angeli”.

 

La chiesa, nella quale sono state sistemate 300 nuove e comode sedie di colore rosso, riaprirà ora nelle quattro domeniche di questo mese per la celebrazione di altre Sante Messe. Cosa avverrà in seguito è tutto da capire. Ma ieri, davanti alla chiesa, è stata effettuata una raccolta di firme, alla quale hanno risposto in tanti, per chiedere che venga riaperta definitivamente e continuamente al culto. Già precedentemente, comunque, 4.500 cittadini hanno sottoscritto una petizione in tal senso.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa