WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, "Dammi i soldi e ti riduco le tasse", dipendente dell'Agenzia delle Entrate arrestato

L'uomo, originario di Mazzarino, deve scontare due anni dopo che la pena è stata confermata dalla Cassazione. I carabinieri lo hanno ammanettato

Gela, "Dammi i soldi e ti riduco le tasse", dipendente dell'Agenzia delle Entrate arrestato

Un ex dipendente dell’agenzia delle entrate di Gela, Salvatore Incarbone, di 50 anni, di Mazzarino, dovrà scontare 2 anni di carcere per avere truffato, nel 2009, numerosi contribuenti. Incarbone, che svolgeva le mansioni di coadiutore di base, spesso si spacciava per impiegato amministrativo e a volte per vice direttore della filiale, promettendo, in cambio di somme di denaro in contanti, sensibili riduzioni su tasse e tributi riportati nelle cartelle esattoriali.


Il nucleo operativo dei carabinieri scoprì la truffa e denunciò il dipendente infedele che venne sospeso, processato e condannato a due anni di reclusione. La stessa pena, in questi giorni, è stata confermata dalla Cassazione che l’ha resa esecutiva facendo scattare l’arresto dell’imputato che è stato rinchiuso nel carcere di Gela.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa