home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Proroga dei contratti per 465 dipendenti dell'Asp nissena

La direzione dell'Azienda sanitaria ha annunciato, alla presenza dei sindacalisti, che si va verso la stabilizzazione dei precari

Proroga dei contratti per 465 dipendenti dell'Asp nissena

CALTANISSETTA - Sarà un “lieto Natale” per ben 465 dipendenti dell’Asp di Caltanissetta che – a seguito dei provvedimenti amministrativi approvati dai componenti della direzione strategica – avranno la possibilità di continuare a lavorare, con la possibilità (a partire dal prossimo anno, e compatibilmente con le vigenti normative) di essere stabilizzati. E’ quanto hanno riferito ieri mattina il manager dell’Azienda Carmelo Iacono, il direttore sanitario Marcella Santino e il direttore amministrativo Alessandro Mazzara, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno pure partecipato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali (Giovanna Caruso e Antonio Grasso per la Cgil, Gianfranco Di Maria e Antonio Guarenti per la Cisl e Carmelo e Massimiliano Centorbi e Lino Sanalitro per la Uil) che sono stati da supporto nelle decisioni adottate dagli amministratori dell’Azienda nissena.

 

«Sono provvedimenti – ha detto il dott. Carmelo Iacono – che avremmo potuto adottare entro il prossimo 31 dicembre, ma abbiamo voluto farlo immediatamente dopo che abbiamo avuto l’assenso di massima alle nostre proposte da parte dell’assessorato. Per noi tranquillizzare anche psicologicamente i dipendenti è fondamentale, poiché ormai, dopo tanti anni di precariato, hanno assunto ruoli di responsabilità ed acquisito una professionalità che ci consente di garantire nel migliore dei modi possibile tutti i servizi».

 

CONTRATTISTI A TEMPO DETERMINATO. Sono in tutto 160 tra medici (120) e infermieri (40), ai quali scade il contratto alla fine del mese. Gli amministratori dell’Asp lo hanno prolungato per altri sei mesi in attesa di effettuare successivamente i concorsi.

 

PRECARI EX LSU. Sono 246 (si tratta per lo più di amministrativi, alcuni dei quali in servizio da oltre un ventennio), che avrebbero dovuto interrompere l’attività lavorativa il prossimo 31 dicembre. I componenti della direzione strategica hanno approvato le delibere di proroga per altri due anni, e cioè sino al 31 dicembre 2018. Un periodo durante il quale ci sarà il tempo necessario per procedere, di concerto con le organizzazioni sindacali, alla loro stabilizzazione definitiva. Provvedimenti, questi, di rilevante importanza e responsabilità amministrativa.

 

EX CO.CO.PRO. Sono quelli (in tutto 59, con diverse figure professionali) che per due anni hanno lavorato con contratto a progetto per assicurare l’assistenza agli ammalati che sono in cura per l’Alzheimer, l’autismo, la Sla e la donazione di organi: adesso non possono avere rinnovato il contratto a progetto, per cui l’Asp ha emesso l’avviso di disponibilità per ricoprire questi posti di lavoro, prevedendo l’assunzione a tempo determinato per anno a partire dal prossimo 1 gennaio. Al bando hanno partecipato poco più di duemila operatori sanitari, per cui adesso in via Cusmano sono al lavoro a ritmo frenetico ben 19 commissioni che stanno esaminando i titoli professionali di ciascun partecipante, in maniera da poter fare i colloqui e i provvedimenti a favore dei vincitori in un tempo ristrettissimo, che è quello del prossimo 31 dicembre.

 

Parole di soddisfazione sono state poi dette dai rappresentanti sindacali Gianfranco Di Maria, Massimiliano Centorbi e Giovanna Caruso, che hanno voluto evidenziare di apprezzare il “buon senso” messo in atto dagli amministratori, che «in questo modo si stanno muovendo, oltre che per tutelare i lavoratori, anche gli utenti dei servizi sanitari della nostra provincia».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa