home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Caltanissetta, la fila per ritirare gli "avvisi" comincia già alla Posta

Code per le raccomandate inviate dall'ufficio tributi. Al Comune ora pensano di potenziare gli sportelli

Caltanissetta, la fila per ritirare gli "avvisi" comincia già alla Posta

CALTANISSETTA - Ieri all’ufficio ritiro raccomandate della Posta centrale di via Leone XIII c’è stata più folla rispetto agli altri giorni. Si tratta delle raccomandate che il postino non riesce a recapitare ai destinatari assenti in casa. Il portalettere lascia l’avviso, avvertendo che l’interessato può ritirare la raccomandata presso l’apposito ufficio postale.

Ma ieri all’ufficio postale c’erano più persone del solito a fare il turno per potere ritirare la raccomandata che non hanno avuto consegnata a casa. La stanza di attesa era piena e c’erano anche persone che, non trovando posto, hanno dovuto aspettare pure fuori. E l’attesa è stata piuttosto lunga con tutti i disagi che ha procurato. Dalle Poste hanno spiegato che si tratta di un caso eccezionale dovuto al fatto che il Comune di Caltanissetta ha inviato nei giorni scorsi migliaia di avvisi di pagamento ai contribuenti per tasse e tributi comunali (soprattutto Tarsu, Imu, Ici) non versati negli anni precedenti, che debbono essere notificati ai contribuenti entro la fine dell’anno per evitare che vadano in prescrizione.

Hanno anche comunicato che gli sportelli aperti all’ufficio di ritiro delle raccomandate sono tre, sono presidiati da altrettante unità lavorative e sono aperti tutti i giorni feriali anche di pomeriggio.

E si tratta di una folla che poi si ripete all’Ufficio tributi del Comune di Largo Barile dove i contribuenti successivamente si recano per cercare di avere spiegazioni sul pagamento delle somme richieste e dove si verificano maggiori inconvenienti (che questo giornale ha riportato nella cronaca dei giorni scorsi) perché le giornate di ricevimento del pubblico sono tre alla settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) e gli sportelli aperti sono pochi e solo dalle ore 9 alle 12.

Il dirigente dei servizi finanziari del Comune Claudio Bennardo ha però assicurato che sarà aperto un altro sportello e che saranno aumentati i giorni di ricevimento al pubblico per fronteggiare la folla di contribuenti che si prevede anche nelle prossime settimane.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa