home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Freddo polare ed emergenza ghiaccio nel nisseno

Eccezionale ondata di maltempo. In mattinata niente bus per Catania, disagi per alcuni studenti

Freddo polare ed emergenza ghiaccio nel nisseno

L’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito anche la provincia di Caltanissetta non si è ancora placata: anche ieri temperature sotto lo zero, ma sta lentamente rientrando l’emergenza neve, con la circolazione veicolare che è tornata a scorrere più intensa, dopo il “fermo” dell’Epifania. Adesso il pericolo è rappresentato dal ghiaccio presente in molte arterie extraurbane e cittadine, con gravi rischi anche per i pedoni.

La macchina dei soccorsi e dell’assistenza complessivamente ha funzionato abbastanza bene, anche se solo a tarda notte si è sbloccato il traffico nei pressi di contrada Favarella - lungo la strada statale 640 Agrigento-Caltanissetta - con decine di auto costrette a fermarsi e centinaia di persone (tra cui numerosi bambini) che sono state rifocillate.

Ieri hanno riaperto diverse attività commerciali, dopo la chiusura “forzata” di venerdì, ma è stata un’altra giornata di super-lavoro per spargere sale lungo le strade urbane, rimuovere alberi pericolanti per la neve caduta e soccorrere chi è rimasto bloccato in macchina. Centinaia le chiamate che sono arrivate ai centralini delle forze dell’ordine, decine gli interventi dei vigili del fuoco, della polizia municipale, della polizia di Stato, dei carabinieri, degli operatori della Protezione civile e della Croce Rossa. Tantissime le richieste di informazioni.

Qualche problema, sul fronte della viabilità, si registra ancora nelle zone a monte della città, in contrada Sant’Elia, per i residenti nella parte alta di viale Luigi Monaco e via Russo, dove la neve ha praticamente costretto a rimanere in casa decine di famiglie. Impossibile raggiungere l’abitato - anche per fare la spesa - nella mattinaia di ieri, anche causa ghiaccio, in serata la situazione è leggermente migliorata e oggi - viene assicurato - la situazione di emergenza dovrebbe rientrare.

Nella mattinata di ieri non sono partiti gli autobus della Sais per Catania, non perché l’autostrada non fosse percorribile, ma perché le corse erano in partenza da Agrigento, con passaggio da Caltanissetta, e lungo la strada statale 640 c’era il traffico bloccato in contrada Favarella. Le corse della Sais Trasporti sono riprese regolarmente nel pomeriggio e assicurano dall’azienda trasporti saranno regolare anche oggi. Ci sono stati alcuni studenti universitari che avevano prenotato voli aerei per altre regioni, che sono stati costretti a rinviare la partenza oppure a ricorrere alle auto per raggiungere Catania.

Ieri hanno riaperto quasi tutte le attività commerciali e per la giornata di oggi negozi di calzature e abbigliamento apriranno, così come era previsto per la prima domenica dopo l’avvio degli sconti stagionali.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa