home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Il nuovo Museo, dopo oltre 2 mesi una scatola vuota

Non tutti sono d'accordo sull'installazione in acciaio realizzata ad ornamento del Museo

Il nuovo Museo, dopo oltre 2 mesi una scatola vuota

Caltanissetta - Non tutti sono d’accordo sulla sinuosa struttura realizzata a ornamento del Museo d’arte contemporanea della salita Matteotti. C’è infatti chi sostiene che «non si tratta di un abbellimento ma di qualcosa poco piacevole a vedersi che ha già provocato danni». E fanno rilevare che «alla prima pioggia che c’è stata dopo la sua collocazione, la ruggine della struttura ha macchiato la pavimentazione dell’ingresso del museo, conferendole un aspetto di sporcizia, come è facilmente visibile». E si chiedono: «Se questo è successo dopo una sola pioggia, è facile pensare che con le successive piogge sarà peggio perché dalla struttura si staccherà altra ruggine e le macchie si allargheranno».

La struttura contestata è in acciaio antichizzato. Si diparte dall’incrocio con il sottostante corso Umberto e si sviluppa sino alla parte retrostante del museo. Ha una lunghezza complessiva di 45 metri lineari ed è a forma di “esse” nel tratto dell’ingresso del museo; prosegue poi con un semicerchio. E’ sicuramente di grande impatto visivo e rende facilmente individuabile il museo.

Sono intanto trascorsi due mesi e mezzo dal completamento del museo, ma non ci sono ancora segnali concreti della sua attivazione. Anche se i “segnali” avrebbero dovuto esserci perché se è vero che i lavori di completamento sono stati effettuati nel termine assegnato del 31 dicembre per evitare che il finanziamento dell’assessorato regionale per i Beni culturali di 2 milioni 103.000 euro, concesso con i fondi europei, fosse revocato per la seconda volta, è pure vero che è stato assegnato l’altro termine di fine marzo per la sua attivazione e la sua fruizione. Ed entro la fine di marzo, come peraltro è stato ricordato dall’assessore ai Lavori pubblici del Comune Giuseppe Tumminelli, il museo dovrà essere aperto e reso fruibile.

Ed è augurabile che tutto venga concluso al più presto perché il museo non può rimanere una scatola vuota. E, per prima cosa, dovranno essere individuate e bisogna avere a disposizione opere di un certo interesse da esporre se si vuole che la struttura rispetti il compito per il quale è stata realizzata e che è quello di richiamare dei visitatori, contribuendo nel contempo a rendere più vivace e frequentato il centro storico cittadino.

Ma bisogna fare in fretta perché la fine di marzo è prossima.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO