home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

L'«operazione sgombero» entro il 10 maggio

Conto alla rovescia per i residenti nelle palazzine iacp di via puccini a rischio crollo

L'«operazione sgombero» entro il 10 maggio

E’ scattato “il conto alla rovescia” per le famiglie che dovranno lasciare i 64 alloggi di via Puccini poiché le palazzine (da oltre un anno) sono a rischio di crollo: i vigili urbani stanno infatti provvedendo a notificare ai 72 nuclei familiari che abitano negli immobili ubicati ai numeri civici 2, 3, 5, 10, 16 e 22 l’ordinanza di sgombero che intima loro di “lasciare libere da persone e cose” gli appartamenti entro quindici giorni.

Una “operazione sgombero” che quindi dovrebbe essere effettuata entro il prossimo 10 maggio, anche se sono stati diversi gli inquilini degli alloggi dell’Iacp che ieri hanno rifiutato di ritirare il provvedimento, che – comunque – dovrà essere eseguito al fine di salvaguardare l’incolumità delle persone che vi abitano.

Contestualmente negli uffici dell’Iacp di via Luigi Rizzo stanno lavorando per verificare la effettiva disponibilità dei proprietari di altre abitazioni di Caltanissetta, i quali nei giorni scorsi hanno comunicato di essere disponibili a vendere: sono 75 in tutto, i quali dovranno partecipare al bando che i funzionari dell’Iacp stanno predisponendo. L’istituto intende provvedere all’acquisto di questi immobili per poi assegnarli ai nuclei familiari costretti a lasciare la loro casa di via Puccini.

Un iter burocratico inevitabile che richiederà comunque un periodo di almeno un mese e mezzo.

Dove se ne andranno in tale periodo le persone che devono lasciare gli alloggi di via Puccini? E’ questa la domanda che ieri mattina gli interessati che si sono recati a Palazzo del Carmine per parlare con il sindaco Giovanni Ruvolo e con l’assessore Carlo Campione, hanno rivolto agli amministratori comunali. Questi, nel corso dell’incontro li hanno rassicurati, convinti di poterli sistemare provvisoriamente in altre strutture che si sono rese disponibili a questo fine (tra queste alcune case di riposo e diversi b&b) ed hanno deciso di programmare con i dirigenti dell’Iacp un nuovo incontro per definire la situazione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO