home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Giro di fatture false, sequestrati 150 mila euro a un imprenditore di Gela

L'inchiesta della Guardia di Finanza su una società che si occupa di impianti elettrici

Giro di fatture false, sequestrati 150 mila euro a un imprenditore di Gela

La Guardia di Finanza di Caltanissetta ha scoperto una frode fiscale messa in atto da un’impresa gelese operante in tutta la Regione nel settore degli impianti elettrici. L’inchiesta ha permesso chiedere da parte della Procura della Repubblica di Gela il sequestro preventivo di denaro contante ed immobili nella disponibilità dell’amministratore di fatto della società per circa 150 mila euro.

Il gip del tribunale di Gela ha emesso il decreto di sequestro eseguito, su delega della procura, dalla Guardia di Finanza di Caltanissetta. I finanzieri hanno analizzato l’esigua documentazione contabile rinvenuta, operato il riesame dei conti della società e ricostruito tutti i rapporti commerciali tenuti dalla stessa. Approfondendo ogni singola operazione di compravendita ed incrociando i dati delle fatture, le Fiamme Gialle hanno ricostruito l’intero ciclo aziendale. Inoltre, grazie agli accertamenti bancari operati sui conti correnti della società e del rappresentante legale, si è accertato come tutte le operazioni commerciali effettuate dal 2010 ad oggi, siano avvenute “in nero”, ovvero nascondendo al fisco i redditi conseguiti. Le attività eseguite dalla Guardia di Finanza hanno consentito dunque di ricostruire un consistente giro d’affari, ottenuto attraverso l’utilizzo di fatture false e vari prestanomi, di cui si avvaleva il vero amministratore al solo fine di non risultare nella compagine societaria.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa