home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Telecamera li riprende mentre indossano il passamontagna, arrestati autori del colpo al Mickey Store di Catania

I carabinieri hanno messo le manette a due catanesi di 19 anni. Fecero irruzione con un fucile a canne mozze e portarono via denaro e merce per 3 mila euro

Una telecamera di riprende mentre indossano il passamontagna, arrestati gli autori del colpo al Mickey Store di Catania

Luca Fazzolari e Andrea Rossello

Gli autori del colpo al Mickey Store di Viale della Regione a San Giovanni la Punta hanno un nome e un volto. I Carabinieri hanno infatti arrestato due 19enni catanesi, Andrea Rossello (nella foto a destra) e Luca Fazzolari (nella foto a sinistra), su ordine del G.I.P. del Tribunale di Catania con l’accusa di rapina aggravata in concorso.

Nel pomeriggio del 3 giugno scorso i due, con il volto coperto da passamontagna ed armati di fucile a canne mozze, fecero irruzione nel negozio di calzature “Mickey Store” di Via Della Regione a San Giovanni La Punta, laddove, sotto la minaccia dell’arma, rapinarono denaro in contanti e merce per un valore di oltre 3.000 euro, per poi fuggire a bordo di uno scooter Honda SH.

I militari della locale Stazione intervenuti immediatamente sul posto su richiesta del titolare, dopo aver acquisto ogni notizia utile alla identificazione dei criminali, intuendo la direzione di fuga hanno ripercorso il tragitto riuscendo a beccare dopo qualche chilometro proprio quella telecamera che aveva ripreso i due nel momento esatto in cui si erano sfilati i passamontagna.

Acquisite le immagini, i malviventi sono stati identificati dagli investigatori, da qui l’arresto. Gli arrestati sono stati rinchiusi al carcere di Catania Piazza Lanza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO