home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, colf ruba libretto degli assegni a un'anziana e incassa 9 mila euro

Denunciate due sorelle: la prima ha portato via il cachet e il documento di identità, la seconda ha incassato il denaro in diverse banche. Scoperte dalla Polizia, hanno ammesso le responsabilità ma non hanno restituito il denaro

Catania, colf ruba libretto degli assegni a un'anziana e incassa 9 mila euro

Ruba la carta di identità e il libretto degli assegni dell’anziana presso la cui casa svolge le funzioni di colf e fa incassare alla sorella tre assegno per un totale di 9 mila euro. Ma la vittima del raggiro, una donna di 80 anni, ha scoperto quanto accaduto e ha denunciato tutto alla polizia. Sono bastati pochi giorni di indagini e i poliziotti del commissariato di Boego Ognina hanno ricostruito quanto accaduto.

E’ stata la stessa anziana a indirizzare i propri sospetti sulla propria collaboratrice domestica, un’italiana di 55 anni, priva di contratto di lavoro, quindi in nero. La domestica M.P.C., dopo aver rubato gli assegni e i documenti, ha consegnato la refurtiva alla propria sorella A.E.C. Quest’ultima, nei giorni seguenti e con le dovute cautele, ha cambiato i titoli presso più istituti bancari incassando il denaro in contante in modo da disperderne le tracce e, a tal fine, è riuscita altresì ad eludere i controlli delle banche apponendo sui citati titoli firme verosimili, circostanza resa possibile grazie anche al furto del documento d’identità dove vi è apposta la firma per esteso. A questo punto la donna che ha asportato gli assegni è stata indagata in stato di libertà per il reato di furto mentre la sorella per ricettazione.

Le due sorelle, una volta smascherato il disegno criminoso, hanno ammesso le loro responsabilità senza tuttavia restituire, ad oggi, le somme di denaro. La responsabile del furto annovera numerosi precedenti penali specifici per aver in passato rubato presso altre abitazioni, secondo le medesime modalità e celandosi sotto la veste di colf.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 2
  • pulsar

    29 Agosto 2017 - 13:01

    "La responsabile del furto annovera numerosi precedenti penali specifici per aver in passato rubato presso altre abitazioni, secondo le medesime modalità e celandosi sotto la veste di colf" LA GIUSTIZIA ITALIANA INVECE DI NON FAR PIU' CIRCOLARE QUESTI SOGGETTI PERICOLOSI, LI LASCIA IN LIBERTA' IN QUANTO CONSIDERA TUTTO CIO' ATTIVITA' PROFESSIONALE E QUINDI TITOLO MERITORIO

    Rispondi

  • pulsar

    29 Agosto 2017 - 15:03

    MENO MALE !!! FORTUNATAMENTE NON E' SUCCESSO A ME !!!

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa