home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Santa Venerina, fanno esplodere postamat ma fuggono a mani vuote

I malviventi, almeno tre, hanno usato gas acetilene per far "saltare" il dispensatore di denaro degli uffici di via Martoglio. L'impianto però ha resistito nonostante la potente deflagrazione

Santa Venerina, fanno esplodere postamat ma fuggono a mani vuote

Santa Venerina (Catania) - Un tremendo boato, nel cuore della notte, ha svegliato di soprassalto un intero quartiere. In azione la banda del bancomat che però ha fallito un nuovo assalto. Nel mirino l’ufficio postale di via Martoglio a Santa Venerina. I malviventi, almeno tre persone, con il volto coperto da passamontagna, hanno usato il gas acetilene per far esplodere il dispensatore di denaro, senza però riuscirvi.

Il postamat ha resistito nonostante l’onda d’urto provocata dall’esplosione che ha devastato gli interni dell’ufficio postale con il cedimento del contro soffitto e dell’intelaiatura che lo sorreggeva. Dalla copertura si sono staccate anche porzioni di intonaco, mentre è andato distrutto il sistema di illuminazione. Cosi come si nota dalle immagini registrate dalle telecamere della video sorveglianza acquisite dai carabinieri della compagnia di Giarre i malviventi inizialmente hanno colpito la vetrata usando una mazzola, poi, da breve distanza, hanno fatto esplodere il postamat, accorgendosi però che, nonostante la potente deflagrazione, il dispositivo è rimasto ancorato al muro rimanendo integro. A quel punto i malviventi sono fuggiti rinunciando al colpo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa