home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Avvocato catanese "pigliatutto" assume la difesa di tutte e due le parti in conflitto

I condomini di un complesso della Scogliera hanno scoperto che il legale che li tutelava in giudizio era anche legale della controparte

Avvocato catanese "pigliatutto" assume la difesa di parti in conflitto

Ma nel nostro caso davvero poco stanno ridendo i condomini di un complesso residenziale della scogliera di Aci Castello, in passato alle prese con eventi alluvionali, che hanno scoperto che l’avvocato che pensavano tutelasse i loro diritti in giudizio era in realtà anche l’avvocato di controparte, lo stesso soggetto che prima iniziava cause contro il condominio e dopo lo difendeva contro le stesse cause da lui iniziate nell’interesse di terzi.

L’avvocato in questione inizia una causa contro il condominio e, manovrando un Pulcinella col bastone, inizia a “mazziare” i poveri condomini in ben due gradi di giudizio. Dopodiché, assunte le vesti di Arlecchino, inizia a presenziare alle udienze condominiali facendosi affidare, dietro lauto compenso, proprio la causa dove lui stesso tutelava le ragioni della controparte. Solo al momento della conclusione, quando la Corte d’Appello di Catania ha condannato il condominio a rifondere oltre 14.000 euro all’avvocato “duplicato”, qualcuno dei condomini ha iniziato a capire che i conti non tornavano e che non poteva trattarsi di omonimia, anche perché i due avvocati non avevano solo lo stesso nome e cognome, ma anche la data di nascita e il codice fiscale. A quel punto è successo il finimondo, mentre il sornione legale se la rideva godendo delle parcelle pagate da entrambe le parti.

Il codice deontologico dell’Avvocatura vieta ovviamente tali comportamenti e non c’è da stupirsi: come può un avvocato tutelare due parti in conflitto tra loro? Quali interessi privilegerà? Forse uno sdoppiamento di personalità potrà consentirgli la duplicazione dei ruoli, ma non la legge. Ai condomini non è rimasto altro che correre ai ripari rivolgendosi ad altri legali più seri per la tutela reale dei loro interessi. Sono in arrivo denunce ed esposti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO