home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, Mazzarani all'ultimo respiro abbatte la Juve Stabia, il Catania vince e resta nella scia del Lecce

I rossazzurri soffrono ma i campani non sono mai realmente pericolosi. E quando il match sembrava filare verso il pari, il centrocampista si è conquistato e ha trasformato la punizione vincente

Serie C, Mazzarani all'ultimo respiro abbatte la JUve Stabia e il Catania resta nella scia del Lecce

JUVE STABIA - CATANIA 0 - 1 

Juve Stabia (4-3-3) Branduani 6; Nava 6 (dal 31' s.t. Dentice 6), Bachini 6,5, Morero 6,5, Crialese 6; Mastalli 6,5, Capece 6 (dal 31' s.t. Calò s.v.), Viola 7 (dal 38' s.t. Matute s.v.); Canotto 6 (dal 31' s.t. Berardi s.v.), Strafezza 5,5 (dal 22' s.t. Simeri 5), Lisi 6. (Bacci, Polverino, Awa, Allievi, Costantini, Redolfi, D'Auria). All. Ferrara-Caserta 6.

Catania (4-3-3) Pisseri 5,5; Semenzato 6, Aya 6, Bogdan 6,5, Marchese 6,5; Caccetta 6,5, Lodi 6,5 Biagianti 6 (dal 18' s.t. Mazzarani 7); Russotto 5,5 (dal 29' s.t. Rossetti s.v.), Ripa 5 (dal 18' s.t. Curiale 6), Di Grazia 6 (dal 18's.t. Manneh 6). (Martinez, Tedeschi, Bucolo, Fornito, Djordjevic, Esposito, Lovric, Correia). All. Lucarelli 6.

Arbitro Volpi di Arezzo 6 (Mariottini di Arezzo, Nuzzi di Valdarno).
Reti. Mazzarani al 47' s.t.

Note: spettatori 3 mila (con 126 tifosi rossazzurri nella zona Sud dello stadio).
Ammoniti Bachini. Monero, Viola, Bogdan, Caccetta.
angoli 4-9
Recupero 1' e 5'

Castellammare di Stabia. Il quarto successo di fila arriva all'ultimo respiro. Punizione di Mazzarani palla all'angolino basso. Il Catania viola Castellammare di Stabia dopo aver sofferto per tutta la gara.

Nessun pericolo di sorta, ma poca incisività negli ultimi metri. Quando, poi, nel finale, la squadra di Lucarelli è salita, ha trovato spazio, occasioni e soprattutto il gol partita con un senatore costretto spesso alla panchina ma decisivo anche in questa occasione.

Primo tempo con lo Stabia a tentare sulla fascia sinistra di sfondare (un paio di tentativi finiscono alti sopra la traversa) e con il Catania che gioca in velocità perdendo negli ultimi mentri smalto; non c'è il movimento veloce per smarcarsi davanti ala porta di Branduani. Tenta Di Grazia, nel finale di parziale, ma perde tempo al momento di concludere.

Nella ripresa quando il Catania (che a metà tempo cambia tre uomini mettendo Curiale, Mazzarani e Manneh in campo, nel finale Rossetti) cerca di guadagnare metri, ma non tira in porta. Lodi su punizione dal limite, a 13' dalla fine, sfiora il vantaggio ed è la conclusione più pericolosa del parziale che precede il gol partita di Mazzarani che si conquista e realizza la punizione,

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO