home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Frosinone, arrestato catanese che gestiva un vasto giro di scommesse illegali on line

Danilo Di Maria, 47 anni, già noto alle forze dell'ordine e indicato come presunto appartenente alla famiglia Santapola Ercolano, aveva messo su una organizzazione basata su anonimi internet point

Frosinone, arrestato catanese che gestiva un vasto giro di scommesse illegali on line

ROMA - I militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone, coordinati dalla procura della Repubblica di Roma - Direzione Distrettuale Antimafia (Dda), hanno eseguito nel Lazio e in Sicilia  un’ordinanza cautelare e di sequestro preventivo nei confronti di un sodalizio criminale capeggiato da un 47enne di Catania, Danilo Di Maria, residente nel comune di Ferentino (Frosinone), già noto alla giustizia a Catania (dove fu arrestato nell'ambito dell'operazione Bulldog a gennaio 2016) per la sua affiliazione all'organizzazione mafiosa dei Santapaola-Ercolano.


L’organizzazione avrebbe gestito un business illegale nel settore della raccolta delle scommesse on line. La Finanza ha arrestato cinque persone e ne ha indagate otto. Le indagini svolte dai finanzieri della Tenenza di Fiuggi hanno portato alla luce come Di Maria, mediante l’utilizzo di titolari di imprese individuali compiacenti, attraverso l’intestazione fittizia a terze persone di società a responsabilità limitata, avesse negli ultimi anni gestito, con la stretta collaborazione del coniuge, un rilevante business illegale nel settore della raccolta delle scommesse on line.

Gli investigatori hanno scoperto che l’uomo gestiva di fatto gli affari ricorrendo all’escamotage di avviare, con l’ausilio di teste di legno, numerose attività di internet point all’interno di attività primarie di “servizi di fotocopiatura e attività di supporto per l’ufficio”: ciò gli consentiva di eludere la richiesta di tutte quelle autorizzazioni previste, invece, per l’apertura di un internet point.

Sono otto le persone a vario titolo indagate per esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa, gioco d’azzardo, violazione delle disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione: cinque sono state raggiunte da ordinanza di custodia cautelare. Quattro, invece, gli esercizi commerciali sottoposti a sequestro. Si tratta di ''Copybet S.r.l.s.”, con sede a Ferentino (Fr), avente unità locali in Frosinone, Roma, Cassino, Ferentino, Alatri, Isola Liri; “F&F Games S.r.l.”, con sede in Cassino (Fr) e unità locale in Piedimonte San Germano; “Ditta Individuale Fiorini Gianni”, con sede in Alatri (Fr) e unità operativa in Isola del Liri; “Cartobet S.r.l.s.”, con sede in Licata (Ag) e unità locale in Alatri (Fr).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO