home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, duplice tentato omicidio dopo un incidente stradale, arrestato un “amico” del clan Mazzei

In carcere è finito Francesco Toscano di 29 anni: nell'aprile scorso aggredì con una mazza da baseball un cancelliere del Tribunale e investì anche due operai del Comune. La Guardia di Finanza: «E' un assiduo frequentatore di esponenti di cosa nostra»

La Guardia di Finanza torna nella sede del Palermo Calcio

La Guardia di Finanza di Catania, su delega della Procura della Repubblica etnea hanno arrestato e Francesco Toscano (nella foto), catanese di 29 anni, per il reato di duplice tentato omicidio. L’uomo, che è finito in carcere, nell’aprile scorso mentre guidava una Smart, a causa di un banale incidente stradale occorso con un cancelliere del Tribunale di Catania, all’incrocio tra Corso Martiri della Libertà e Via Francesco Crispi a Catania, in preda ad una folle reazione, ha prima aggredito il suo interlocutore di 59 anni e poi, completamente fuori di sé ha aperto il portabagagli della sua autovettura ed ha estratto una mazza da baseball con la quale, dopo aver indossato il cappuccio della felpa per non essere riconoscibile in volto, ha iniziato a inseguire il malcapitato che nel frattempo si era per fortuna dato alla fuga.

Toscano ha cercato di inseguire la povera vittima che, nel frattempo, era riuscito a nascondersi e ad allertare le forze dell’ordine. Francesco Toscano a quel punto ha cercato di allontanarsi sempre con la sua vettura ma ha investito due dipendenti comunali che stavano effettuando operazioni di affissione con uno dei due che è stato costretto a ricorrere alle cure al pronto soccorso.

Secondo le indagini delegate alla Guardia di Finanza sul profilo di Francesco Toscano, i finanzieri del Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Catania hanno poi scoperto che Toscano, così come risultava dalle carte dell’operazione “Nuova Famiglia” sul clan Mazzei, dell’ottobre 2015, era solito frequentare esponenti di cosa nostra etnea e che aveva avuto nel 2008 una condanna per rissa e ad un procedimento penale pendente per guida in stato di ebbrezza. Il gip ha ritenuto disporre la custodia in carcere.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO