home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Torre Archirafi, nell'appartamento "estivo" un laboratorio-raffineria per la droga

Era nella disponibilità di un pregiudicato giarrese che è stato arrestato. I carabinieri hanno trovato dentro due chili di cocaina in pietra

Torre Archirafi, nell'appartamento "estivo" un laboratorio-raffineria per la droga

Torre Archirafi (Catania) - Un appartamento estivo, in via Marco Polo a Torre Archirafi, borgata marinara di Riposto, trasformato in un laboratorio-raffineria della droga. Ieri sera i carabinieri hanno fatto scattare un blitz con irruzione nell’alloggio, rinvenendo una cospicua quantità di cocaina in pietra, circa due chili e inoltre, all’interno di diversi involucri sparsi per la casa, circa 13 chili di marijuana, bilancini di precisione, materiale vario per il confezionamento della droga e anche alcune armi: un fucile a canne mozze, con relative munizioni e una pistola.

L’appartamento, secondo quanto si apprende, era nella disponibilità di un pregiudicato giarrese, Alessandro Andò che è stato raggiunto poi dai militari nel proprio domicilio di via Romagna, nel quartiere popolare Jungo a Giarre. L’uomo, alla vista dei militari, ha tentato di disfarsi di ulteriori 300 grammi circa di cocaina; in tasca aveva una cospicua somma di denaro. E’ stato prontamente bloccato e arrestato. Nella tarda serata di ieri è stato poi tradotto nel carcere di piazza Lanza a Catania.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO