WHATSAPP: 349 88 18 870

Sequestra e costringe giovane ragazza romena a prostituirsi: arrestato

A Mazzarrone un diciottenne, connazionale della vittima, picchiava e minacciava la ragazza con coltello e forbici. La liberazione grazie ad una telefonata fatta con il cellulare di un cliente

Sequestra e costringe giovane ragazza romena a prostituirsi: arrestato

MAZZARRONE (CATANIA) - Dal 22 luglio scorso avrebbe tenuto sequestrata in casa sua una ragazza romena di 20 anni e l’avrebbe costretta a prostituirsi, picchiandola e minacciandola con un coltello da cucina e forbici da potatura. Per questo motivo un diciottenne romeno è stato fermato dai carabinieri a Mazzarrone (Catania) con l’ipotesi di reato di sequestro di persona, riduzione in schiavitù e lesioni personali.


Ad avvertire i carabinieri, che hanno liberato la ragazza e bloccato il 18enne, sono stati i familiari della vittima dopo che la giovane, utilizzando di nascosto il telefono cellulare di un cliente, nella tarda serata di ieri è riuscita a telefonare loro chiedendo aiuto. La ragazza è stata trasportata e medicata all’ospedale di Caltagirone, dove i medici hanno riscontrato ecchimosi e contusioni alle spalle e ai gomiti. Il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Caltagirone. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa