WHATSAPP: 349 88 18 870

Lega Pro: Catania, ancora un successo nonostante il caldo e la Leonzio

Mercato: Rosina sceglie la Salernitana ma vuole una buonuscita

Lega Pro: Catania, ancora un successo nonostante il caldo e la Leonzio

Torre del Grifo.Per il Catania la quarta amichevole si rivela sicuramente più impegnativa rispetto alle prime tre. La vittoria è arrivata anche questa volta, ma il risultato per quel che può valere in partite simili, punisce una Sicula Leonzio brillante che assieme al caldo ha fatto sudare le proverbiali sette camice agli etnei.

Rigoli del resto si è sbizzarrito effettuando alcuni esperimenti e facendo debuttare alcuni nuovi arrivati come Rosario Bucolo che è riuscito a offrire flash di bel gioco a metà campo e poi lo stesso autore del gol vittoria del Catania. Ci riferiamo proprio al difensore centrale, il senegalese Davide Mbodj, che a due minuti dalla fine ha corretto in rete con una zampata una conclusione di quel Da Silva che anche ieri si è prodigato appena Rigoli lo ha gettato nella mischia ed è piaciuto così come nel primo tempo l’argentino Scoppa e Di Grazia si erano meritati gli applausi degli oltre mille spettatori presenti sulla tribuna del campo 2 del Village di Torre del Grifo. Tanti i tifosi rossazzurri, circa un duecento quelli venuti da Lentini al seguito di una Leonzio che soprattutto sul piano atletico è sembrata a buon punto.

Unica nota dolente l’apparizione per fortuna fugace - sarà durata un quarto d’ora - sul finire del primo tempo di un centinaio di ultrà rossazzurri che hanno intonato il solito ritornello contro la proprietà del Catania.

Rigoli in avvio ha presentato un Catania d’assalto con il tridente Russotto, Paolucci e Piscitella. Nel primo quarto al 7° l’ex Andrea D’Amico (esordì in A con la maglia rossazzurra nel 2009) fallisce il gol dopo una veloce ripartenza; al 15° Di Stefano, schierato da difensore esterno, pesca Di Grazia che serve Russotto: imbeccata per Paolucci e girata a colpo sicuro, Porcaro devia in angolo. Al 34° l’occasione più ghiotta per gli ospiti: Marino per Ricciardo che colpisce il palo. Immediata reazione rossazzurra: al 37°, cross di Russotto e colpo di testa di Piscitella, ma il portiere Vitale riesce a respingere. Al 40° fiondata di Gallon: palla sull’esterno della rete.

Nella ripresa il caldo si fa sentire ancora di più e i tecnici effettuano una miriade di cambi. Al 17° Da Silva lancia Russotto, assist per Calil, colpo di testa e pallone oltre la traversa. Caetano non riesce proprio a segnare nonostante la sua mobilità tanto che Rigoli ieri lo ha fatto indietreggiato fino a centrocampo.

Nel finale si esalta il portiere Martinez, una lieta conferma per questo Catania. L’estremo difensore rossazzurro per due volte dice no all’intraprendente e veloce Convitto. Poi quando sembra che finisca alla pari, ecco Mbodj segnare a sorpresa. «Ho visto meno ordine rispetto alla gara con il Troina - sintetizza Pino Rigoli - e anche per questo abbiamo subito qualche ripartenza in più ma mi è piaciuta la ricerca del gioco, specialmente nel primo tempo».,

Adesso per i rossazzurri due giorni di riposo dopo due settimane d’intensa preparazione precampionato. Martedì la ripresa degli allenamenti sempre nell’oasi verde del Village.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa