WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania, nel negozio "etnico" si cambiava anche il codice Imei dei cellulari

Chiuso un esercizio commerciale gestito da un senegalese e un ghanese: la Polizia ha trovato diversi cellulari, pc, notebook e tablet di cui non è stata chiarita la provenienza. E anche i softwere per "taroccare" la merce

Catania, nel negozio "etnico" si cambiava anche il codice Imei dei cellulari

All’interno di un esercizio pubblico gestito da un senegalese la Polizia, durante un controllo, ha scopetto l’esistenza di due software che servono a modificare le autorizzazioni di accesso ad alcune marche di cellulari e tablet, tra cui la funzione di modificare il codice IMEI. Durante la perquisizione sono stati sequestrati 2 “case” per PC, 58 telefoni cellulari, 12 tablet e 10 pc notebook , tutti di varie marche ed occultai all’interno di un armadio in metallo trovato chiuso, della cui provenienza il titolare dell’esercizio non era in grado di dare alcuna spiegazione.L’attività stata chiusa alla Polizia Locale. Due persone, un senegalese di 59 anni e un ghanese di 36 anni sono stati denunciati per ricettazione, accesso abusivo a sistema informatico e detenzione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici o telematici.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP