WHATSAPP: 349 88 18 870

Corte conti: condannato dirigente del Comune di Catania

Angelo Greco, dirigente della Direzione urbanistica e gestione del territorio del Comune di Catania, dovrà risarcire il Comune con 66 mila euro

Corte conti: condannato dirigente del Comune di Catania

PALERMO  - I giudici d’appello della Corte dei conti, presieduta da Giovanni Coppola (consiglieri Pino Zingale, Vincenzo Lo Presti, Valter Del Rosario, Guido Petrigni), hanno condannato Angelo Greco dirigente della Direzione urbanistica e gestione del territorio del Comune di Catania, a risarcire il Comune con 66 mila euro, quanto speso in più per la redazione del nuovo Piano urbanistico attuativo per la zona di Catania Sud.

 
Per i giudici «l'ammontare complessivo del compenso dovuto ai componenti del gruppo di lavoro, che aveva provveduto all’elaborazione del Piano urbanistico, non avrebbe dovuto essere calcolato da Greco nella misura del 50% - si legge nella sentenza - del corrispettivo spettante, in applicazione della relativa tariffa professionale, agli ingegneri ed architetti incaricati della redazione di strumenti urbanistici, bensì nella minor percentuale del 30%, così come chiaramente stabilito dalla legge regionale».

 
Per i giudici «il comportamento di Greco - prosegue la sentenza - risulta essere stato caratterizzato da notevole negligenza e da inescusabile superficialità, considerato che trattavasi di soggetto, dotato di specifica professionalità ed avente lunga esperienza lavorativa, che espletava funzioni dirigenziali di particolare rilevanza e responsabilità nell’ambito dell’Amministrazione comunale di Catania». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa