WHATSAPP: 349 88 18 870

Operazione anti pedopornografia della Polizia postale di Catania: un arresto, 5 denunciati e 250 stranieri segnalati

In manette è finito un anziano di Rimini. Nei guai altre persone di Firenze, Cuneo e Milano

Agrigentino possedeva 7.000 immagini pedoporno

La Procura Distrettuale di Catania ha coordinato una operazione contro le pedopornografia on-line condotta dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania e che si è conclusa con un arresto, 5 denunce e altre 250 persone segnalate ad autorità di vari paesi.

L’operazione denominata “Cloud 2”, è stata svolta dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania. I poliziotti etnei hanno indagato sotto copertura e hanno acquisito elementi di colpevolezza nei confronti di un pensionato settantacinquenne di Rimini, tratto in arresto in quanto nei suoi computer sono stati rinvenuti oltre 6000 video e 2000 immagini pedo, un operaio trentaquattrenne di Firenze (già con precedenti specifici), un ventiquattrenne disoccupato della provincia di Milano ed un cinquantasettenne disoccupato di Cuneo. La magistratura catanese ha contestato a tutti gli indagati il reato di detenzione di materiale pedopornografico. La certosina attività sottocopertura ha evidenziato analoghe responsabilità nei confronti di altri 250 soggetti stranieri, intervenuti nelle comunicazioni telematiche intercorse. Tra loro, si registra la presenza di soggetti con età compresa tra i 18 ai 65 anni a carico dei quali è comprovato l’avvenuto scaricamento e la condivisione del materiale pedopornografico (immagini e filmati), in questione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa